Ossigeno in abbondanza nella cometa Tchouri

La sonda europea Rosetta ha scoperto ossigeno in abbondanza nell’atmosfera della cometa Tchouri.

Questo ossigeno molecolare (O2) potrebbe essere più vecchio di quello del nostro sistema solare, che ha 4,6 miliardi di anni, secondo uno studio pubblicato mercoledì sulla rivista britannica ‘Nature’.

Questa è la prima volta che troviamo ossigeno, o meglio ossigeno molecolare, in una cometa, anche se è stato rilevato in altri corpi celesti gelati come le lune di Giove o di Saturno, hanno detto i ricercatori.

“Questa è la più sorprendente scoperta fatta finora intorno la cometa” 67P/Churyumov-Gerasimenko, detta Tchouri, seguita per quindici mesi da Rosetta, ha detto Kathrin Altwegg, dell’Università di Berna (Svizzera), che è uno degli autori dello studio.

C’è quasi il 4% di ossigeno molecolare intorno alla coda della cometa, secondo lo studio. Questo tasso è rimasto stabile nel corso dell’osservazione.

Cultura e Società News Scienza

Pre-festival di Bookolica 2021: al centro l’ambiente e l’emergenza climatica

Bookolica – Festival dei lettori creativi in programma a Tempio Pausania dal 10 al 12 settembre si arricchisce di nuovi contenuti e propone al pubblico un Pre-festival, da giovedì 2 a martedì 7 settembre, che pone al centro l’ambiente e nello specifico l’emergenza climatica, tema sempre più urgente, anche alla luce dei segnali di squilibrio […]

Leggi tutto
mare
News Scienza

Serve un’azione urgente per il clima

«Mentre i governi procedono a rilento nella riduzione delle emissioni, la crisi climatica sta già colpendo molte comunità con incendi, inondazioni estreme e siccità. Siamo in corsa contro il tempo, e l’IPCC ha appena rafforzato ulteriormente la connessione tra le emissioni di gas serra e l’intensificazione degli eventi climatici estremi. Se i governi non riusciranno […]

Leggi tutto
News Scienza

Temperature torride nelle città dell’Asia orientale

«Nelle ultime due settimane abbiamo visto diversi atleti olimpici collassare a causa di colpi di calore. All’inizio di quest’estate, le temperature estreme nel Guangdong, in Cina, hanno costretto le fabbriche a chiudere, e in Corea la morte di centinaia di migliaia di capi di bestiame è stata attribuita alle ondate di caldo. Questi episodi di […]

Leggi tutto