Ragazzi migliorati in 10 giorni abolendo lo zucchero

Gli scienziati della University of California, hanno condotto un esperimento sui bambini obesi, ottenendo dei risultati interessanti. Riducendo il consumo di glucosio hanno migliorato la pressione sanguigna dei ragazzi, i loro livelli di colesterolo e altri importanti indicatori di salute, in soli 10 giorni.

L’esperimento ha coinvolto 43 ragazzi di età compresa tra i 9 e i 18 anni, prossimi a sviluppare il diabete e altre cose, come l’ipertensione, la glicemia alta, i livelli di colesterolo anomali e l’obesità.

Lo studio, pubblicato su “Obesity”, dice che i ragazzi che avevano eliminato lo zucchero, sostituendolo con altri carboidrati complessi, per un identico numero totale di calorie, avevano avuto una riduzione di colesterolo di 10 punti, una diminuzione della pressione sanguigna diastolica di cinque punti e la diminuzione del livello dei trigliceridi di 33 punti, così come il miglioramento di altri indicatori di zucchero nel sangue.

In soli 10 giorni, dice lo studio, è possibile migliorare il metabolismo di un ragazzo, senza cambiare radicalmente la sua dieta.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto