Giornata mondiale dell’ictus, un video, uno spot, un’app

La Regione Toscana per la Giornata mondiale dell’ictus, che ricorre il 29 ottobre, ha creato un singolare video che presenta un cronometro con, nel quadrante, l’immagine di un cervello e le lancette che, girando, ne deteriorano le cellule, mentre una voce dice che l’ictus distrugge 2 milioni di cellule cerebrali al minuto.

“Ci dicono gli esperti che nella lotta all’ictus il tempo è un fattore determinante”, ha detto l’assessore alla sanità e al welfare Stefania Saccardi, presentando l’iniziativa.

“Per questo, con la campagna della Regione, abbiamo voluto mettere l’accento proprio sulla necessità di intervenire tempestivamente”, ha aggiunto.

“Il video e lo spot che presentiamo oggi amplificheranno il messaggio e lo faranno arrivare a quante più persone possibile”, ha spiegato, aggiungendo: “L’importante, appena si riconoscono i sintomi, è chiamare subito il 118. Una volta arrivato in ospedale, il paziente avrà tutta l’assistenza necessaria. L’intervento tempestivo è in grado non solo di salvare la vita, ma anche di evitare invalidità gravi”.

Il sito della Regione Toscana ricorda, anche, che si può scaricare una app realizzata dall’Associazione Alice che fornisce informazioni e approfondimenti sui tipi di ictus, sulle cure e su cosa fare dopo un problema cardiovascolare, e offre la possibilità di calcolare il rischio di ictus grazie a un test.

La Giornata Mondiale per la lotta all’ictus cerebrale è promossa dalla WSO (World Stroke Organization).

Lifestyle News Salute

Andropausa, scoperta una nuova molecola anti-invecchiamento

Ad Abano Terme presentato un peptide inedito (un piccolo frammento di osteocalcina) che interesserà gli ultrasessantenni: un esercito di quattro milioni di maschi italiani è infatti colpito da bassa produzione di testosterone associata ad un quadro clinico caratterizzato da osteoporosi, sindrome metabolica e disturbi della sessualità. Il professor Carlo Foresta: “Gli autori della ricerca sostengono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Il virus Sars-Covid viaggia nei nervi con dolori muscolari

Nella classifica delle ripercussioni post Covid, la voce dolore ricopre uno spazio importante: basti pensare che circa la metà dei pazienti che ha avuto l’infezione ha dovuto lottare contro i dolori muscolari, seguiti da cefalee acuto (6-21%), dolori toracico (2-21%), oculare (16%), mal di gola (5-17%) e addominale (12%). E ultimamente anche quelli che coinvolgono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

La terza dose di vaccino porrà un probabile freno al Covid

TERZA DOSE DI VACCINO: L’IMPORTANZA E LA NORMALITA’ – I vaccini ci hanno permesso di superare una situazione di estrema gravità quale quella in cui ci aveva spinto la pandemia di Covid-19 nel 2020. Avendoli però sviluppati in poco tempo, la loro somministrazione è stata programmata in due dosi a intervalli di tempo ravvicinati. L’introduzione […]

Leggi tutto