Adolescenti: ipertensione e obesità con l’uso eccessivo di Internet

Un nuovo studio ha trovato che l’uso eccessivo di Internet è collegato all’alta pressione sanguigna nell’adolescenza.

I ricercatori dell’Henry Ford Hospital di Detroit hanno rilevato questo legame tra gli adolescenti che avevano trascorso oltre 14 ore a settimana su Internet. Tra i 134 ragazzi che avevano partecipato allo studio, 26 accaniti frequentatori di Internet (25 ore a settimana) avevano la pressione sanguigna elevata.

La ricerca ha anche trovato un’associazione fra l’uso intensivo di Internet e altri rischi per la salute come dipendenza, ansia, depressione, obesità e isolamento sociale crescente.

È importante che i giovani facciano pause regolari e si stacchino dal loro computer o dallo smartphone, impegnandosi in qualche forma di attività fisica, dicono i ricercatori che raccomandano ai genitori di porre dei limiti ai loro figli. Due ore al giorno, cinque giorni alla settimana, su Internet, possono bastare.

Il 43 per cento degli utenti assidui di Internet erano anche in sovrappeso, nello studio, rispetto al 26 per cento degli utenti che usavano Internet in modo moderato.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto