Povertà estrema riguarda meno del 10% della popolazione mondiale

L’estrema povertà dovrebbe riguardare quest’anno meno del 10% della popolazione mondiale, secondo un rapporto della Banca mondiale.

Nonostante una situazione ancora ‘molto preoccupante’ in Africa, questa di adesso dovrebbe essere la prima generazione nella storia che potrà porre fine alla povertà estrema, ha detto Jim Yong Kim, Presidente dell’istituzione.

Nel 2012, nel nostro pianeta era povero quasi il 13% della popolazione del mondo, nel 1999 la percentuale era del 29%.

Se la povertà è in netto declino nell’Asia orientale, soprattutto India, o in Sudamerica, la povertà estrema è radicata nell’Africa sub-sahariana dove colpisce anche quest’anno il 35,2% della popolazione.

I paesi più colpiti del globo, sono il Madagascar e la Repubblica democratica del Congo, in cui circa l’80% della popolazione vive sotto la soglia di povertà.

La Banca mondiale farà la sua riunione generale la prossima settimana a Lima, in Perù, con il Fondo Monetario Internazionale.

News Notizie

Violenza domestica e festività: un nuovo disegno di legge

Nei primi giorni di dicembre, 6 ministre italiane, Elena Bonetti alle Pari Opportunità, Luciana Lamorgese all’Interno, Marta Cartabia alla Giustizia, Mara Carfagna per il Sud, Maria Stella Gelmini agli Affari regionali e alle autonomie ed Erika Stefani alla Disabilità, hanno presentato un disegno di legge per rendere più efficace la lotta alla violenza domestica. Lo […]

Leggi tutto
senzatetto
News Notizie

Piano Freddo per portare soccorso a senza fissa dimora

Con l’inverno e l’irrigidirsi delle temperature scatta il Piano Freddo del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta – CISOM, per portare soccorso a senza fissa dimora e persone che vivono in condizioni di fragilità. Secondo l’ultima fotografia scattata dall’Istat nel 2014, in Italia sarebbero oltre 50.700 le persone senza fissa dimora, ma è lo […]

Leggi tutto
News Notizie

Italia, missioni militari: il 64 per cento della spesa è destinato alla difesa di fonti fossili

Un rapporto di Greenpeace Italia appena reso pubblico rivela che circa il 64 per cento della spesa italiana per le missioni militari è destinato a operazioni collegate alla difesa di fonti fossili, per un totale di quasi 800 milioni di euro spesi nel solo 2021 e ben 2,4 miliardi di euro negli ultimi quattro anni. […]

Leggi tutto