La cometa 67P verso l’appuntamento col sole

La cometa 67P, su cui si trova il robot Philae, raggiungerà il suo massimo avvicinamento al sole giovedì, giungendo a 186 milioni chilometri dalla nostra stella.

E’ un evento che si verifica ogni 6 anni e che astronomicamente si chiama perielio.

La sonda Rosetta dovrebbe essere un testimone privilegiato di questo avvicinamento. Essa, per qualche giorno, però, si è allontanata dalla cometa per proteggersi ed è a circa 330 km da Tchouri.

Avvicinandosi al sole la temperatura della cometa salirà, ma il piccolo robot, non dovrebbe avere gravi conseguenze nei prossimi giorni, perché è sufficientemente riparato.

Il robot e i suoi strumenti possono sopportare una temperatura di 50° C. La temperatura invece potrebbe raggiungere gli 80° C.

Tuttavia, Philae non si fa sentire dal 9 luglio e gli scienziati non sanno se potrà continuare a fare il suo lavoro.

La sonda Rosetta nelle ultime settimane, aveva registrato un aumento nell’attività della cometa 67P, nota anche come Tchouri.

“Attualmente, la cometa espelle al secondo 300 chili di gas, essenzialmente vapore, e fino a una tonnellata di polvere.

News Scienza

Trento: mobilità sostenibile in mostra

Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti” affronta le sfide e le scelte connesse alla transizione ecologica con un grande obiettivo: arrivare al 2050 con una mobilità a emissioni zero. A cura dell’architetto visionario Mario Cucinella, l’allestimento – sviluppato su […]

Leggi tutto
News Scienza

Rispettare l’ambiente in occasione delle festività

In occasione delle festività è possibile impegnarsi per rispettare l’ambiente. Ecco i 10 consigli di Greenpeace. 1. Godiamoci l’atmosfera natalizia passeggiando o usando la bici. Lasciamo a casa l’auto. 2. Apparecchiamo la tavola senza ricorrere a piatti, cannucce e bicchieri di plastica o di carta. Non importa se sono biodegradabili e compostabili: abbandonando il monouso, […]

Leggi tutto
News Scienza

Ambiente, nascono due nuovi consorzi per rifiuti tessili e materassi

Un passo in avanti nella tutela dell’ambiente e un contributo concreto al percorso di transizione ecologica del Sistema Paese. Nell’ambito del Sistema Ecolight sono nati Ecoremat ed Ecotessili, due consorzi nazionali, promossi da Federdistribuzione e dalle sue imprese associate, dedicati, rispettivamente, alla gestione dei materassi e imbottiti dismessi e alla gestione dei rifiuti tessili. Il […]

Leggi tutto