Il robot Philae non dà segni di vita da alcuni giorni

Il robot spaziale europeo Philae, sbarcato sulla cometa ‘Tchouri’, non si fa sentire da 10 giorni. Il fatto inquieta gli astronomi. La paura è che il robot si sia spostato, come ha detto in una dichiarazione l’Agenzia spaziale tedesca. “Anche un semplice cambiamento di posizione potrebbe significare che le sue antenne sono ora bloccate”, ha spiegato. Forse le antenne sono più nascoste o il loro orientamento può essere cambiato.

Il robot era giunto il 12 novembre sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

Dopo sette mesi di sospensione, si è svegliato il 13 giugno scorso. Da allora, esso aveva comunicato con la sonda Rosetta che si trova a distanza dalla cometa, per non essere interrotta dai getti di gas e polvere.

Philae è dotato di dieci strumenti. Gli scienziati sperano che potrà trovare molecole organiche complesse che potrebbero dare le chiavi sulla comparsa della vita sulla terra.

News Scienza

Trento: mobilità sostenibile in mostra

Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti” affronta le sfide e le scelte connesse alla transizione ecologica con un grande obiettivo: arrivare al 2050 con una mobilità a emissioni zero. A cura dell’architetto visionario Mario Cucinella, l’allestimento – sviluppato su […]

Leggi tutto
News Scienza

Rispettare l’ambiente in occasione delle festività

In occasione delle festività è possibile impegnarsi per rispettare l’ambiente. Ecco i 10 consigli di Greenpeace. 1. Godiamoci l’atmosfera natalizia passeggiando o usando la bici. Lasciamo a casa l’auto. 2. Apparecchiamo la tavola senza ricorrere a piatti, cannucce e bicchieri di plastica o di carta. Non importa se sono biodegradabili e compostabili: abbandonando il monouso, […]

Leggi tutto
News Scienza

Ambiente, nascono due nuovi consorzi per rifiuti tessili e materassi

Un passo in avanti nella tutela dell’ambiente e un contributo concreto al percorso di transizione ecologica del Sistema Paese. Nell’ambito del Sistema Ecolight sono nati Ecoremat ed Ecotessili, due consorzi nazionali, promossi da Federdistribuzione e dalle sue imprese associate, dedicati, rispettivamente, alla gestione dei materassi e imbottiti dismessi e alla gestione dei rifiuti tessili. Il […]

Leggi tutto