Caldo e insonnia si contrastano coi cibi giusti

Il caldo favorisce l’insonnia. Fortunatamente un’alimentazione giusta può venire in aiuto ed essere un sollievo per chi ha un cattivo sonno.

Secondo Coldiretti, sono 12 milioni gli italiani che soffrono di insonnia e hanno un cattivo rapporto col dormire, che si accentua quando arriva il grande caldo.

Tuttavia, contrastare l’insonnia e il caldo si può, adottando un’alimentazione adeguata.

La Coldiretti suggerisce di consumare cibi come pane, pasta, riso, lattuga, radicchio, aglio, cipolla, uova bollite, formaggi freschi, latte e frutta dolce, come pesche e nettarine, che aiutano a contrastare le ondate di calore.

Sono alimenti che contengono il triptofano, un aminoacido che favorisce la sintesi della serotonina, il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento.

Sono, invece da evitare i condimenti abbondanti e pieni di sale, pepe, curry, paprika. No, anche, al consumo di caffè, di superalcolici, di stuzzichini in sacchetto, di alimenti in scatola e conservati.

occhio
Lifestyle News Salute

Sindrome di Adie, quando le pupille si dilatano

Le pupille, ovvero la parte nera al centro dell’occhio, sono controllate dai muscoli dell’iride (la zona pigmentata) che, a sua volta, dipende dal sistema nervoso autonomo. Il fenomeno avviene per regolare la quantità di luce che entra nell’occhio: si dilatano se siamo al buio e si restringono negli ambienti molto luminosi. Sebbene con l’età tenda […]

Leggi tutto
Assistenza infermieristica - Theresa Brown
Lifestyle News Salute Tecnologia

Infarto: salvare vite con i droni negli ospedali italiani

Ogni anno in Italia 150mila persone sono colpite da infarto: di queste 25mila muoiono prima di arrivare in ospedale a causa dei ritardi nelle operazioni di soccorso. Vite che potrebbero essere salvate se solo si riuscisse a prestare loro le cure necessarie in tempi rapidi. Una “strage” che secondo VISIONARI NO PROFIT – associazione per […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid e cure domiciliari

L’aumento dei contagi nelle ultime settimane ha posto nuovamente tanti pazienti di fronte alle difficoltà di gestire l’infezione da SARS-CoV-2 a domicilio. I sintomi generalmente lievi che caratterizzano i pazienti vaccinati colpiti dalla variante Omicron hanno moltiplicato il numero dei soggetti a cui prestare attenzione, molti dei quali cercano la gestione migliore per la propria […]

Leggi tutto