Frutta e succhi di frutta possono danneggiare i denti

Anche la frutta e i succhi di frutta possono danneggiare i denti a causa dell’acido che contengono, deteriorando la superficie dello smalto e facendogli perdere spessore.

Limonata, vino e champagne, così come certa frutta o insalata condita con aceto e olio possono danneggiare lo smalto dei denti.

In generale, alimenti come agrumi, ribes e succhi di frutta di solito sono molto acidi e quindi il loro consumo frequente è potenzialmente dannoso per i denti.

Troppi pasti acidi a lungo possono ridurre lo spessore dello smalto, fino a che i denti diventano giallastri e più sensibili alla temperatura.

Dopo aver mangiato cibi altamente acidi è bene lavarsi i denti o consumare alcuni alimenti contenenti calcio, come un bicchiere di latte, del formaggio o dello yogurt, per ripristinare le perdite dei minerali attivate dall’acido sullo smalto, almeno parzialmente.

Cultura e Società Lifestyle News Salute Scuola

Malattie cardiovascolari: gli adolescenti ne sottovalutano i rischi

Malattie cardiovascolari: in uno scenario monopolizzato dal Covid, gli adolescenti ne sottovalutano i rischi e diventano più scettici riguardo alla prevenzione. Un aiuto a riportare la giusta attenzione verso queste importanti patologie potrà arrivare dalla legge che prevede l’inserimento del defibrillatore, con relativa formazione anche ai giovani, nelle scuole e nelle società sportive. Quanto, nella […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Scienza

Eutanasia, nuova Lettera di “Mario” all’Asur e al Min.Speranza

Dopo aver ottenuto il parere favorevole del Comitato Etico sulla presenza dei 4 requisiti per l’accesso al suicidio assistito, Mario, 43 anni, malato tetraplegico marchigiano, nei giorni scorsi tramite i suoi legali dell’Associazione Luca Coscioni ha diffidato nuovamente la Asur (Azienda Sanitaria Unica Regionale) Marche, perché inadempiente in merito all’ordine emesso dal Tribunale di Ancona […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Coronavirus: trovata variante Delta AY.4

Sollievo al Policlinico di Tor Vergata. Trovata variante Delta AY.4 con doppia delezione atipica in paziente con risultato negativo al test molecolare per il gene N La virologa Prof.ssa Ceccherini Silberstein :”C’era il sospetto che fosse di variante SARS-CoV-2 Omicron in quanto nel gene N ci sono tre delezioni atipiche” Un paziente non vaccinato ricoverato […]

Leggi tutto