Il paracetamolo riduce la capacità di sentire piacere o tristezza

Il paracetamolo può ridurre la capacità di sentire piacere o tristezza, secondo un nuovo studio fatto nell’Ohio State University.

Gli autori dello studio hanno scoperto che, dopo aver preso l’antidolorifico, le risposte emotive della gente non erano forti.

Per giungere alle loro conclusioni, i ricercatori, durante lo studio, hanno dato a metà dei partecipanti 1.000 mg di paracetamolo e all’altra metà un placebo, prima di mostrare loro una serie di fotografie molto piacevoli e molto inquietanti.

E’ emerso che coloro che avevano preso il paracetamolo mostravano una risposta emotiva più debole rispetto a coloro che avevano assunto un placebo.

Lo studio, pubblicato nella rivista ‘ Psychological Science’ ha preso in esame le emozioni di 82 uomini e donne.

Ora, il team di studiosi vuole scoprire se altri antidolorifici, come ibuprofene e aspirina, hanno lo stesso effetto sulle emozioni.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto