Apple Watch: boom di preordini?

Secondo le stime della società Slice Intelligence, venerdì, il giorno del lancio del tanto atteso orologio di Apple, 957.000 persone negli Stati Uniti hanno pre-ordinato un Apple Watch.

Secondo i dati, ogni acquirente avrebbe ordinato in media di 1,3 orologi, spendendo 503,83 dollari per ogni orologio. Coloro che hanno ordinato un Apple Watch Sport avrebbero speso 382,83 dollari per ogni orologio.

Il 72 per cento di chi ha acquistato un orologio Apple, aveva già acquistato un prodotto Apple negli ultimi due anni (iPhone, Apple computer o iPad) e il 21 per cento aveva pre-ordinato un iPhone 6 o un iPhone 6 Plus, pochi mesi fa.

Come previsto, la maggior parte dei consumatori, il 62 per cento, ha acquistato il modello Sport dell’orologio, il meno costoso.

Apple non ha ancora ufficialmente fornito i dati relativi ai preordini online, il ceo Tim Cook, intervistato dalla CNBC, ha detto solo che è stata “straordinaria” l’accoglienza riservata al dispositivo, aggiungendo che anche gli ordini “sono stati grandi”.

Ma la rivista Forbes si chiede se l’Apple Watch non sia un flop ed elenca quattro motivi principali che inducono a fare poco rosee previsioni: 1. gli acquirenti si stancano rapidamente di un orologio che va ricaricato ogni 8 ore, 2. Apple Watch è compatibile solo con l’iPhone 5 & 6, posseduti dal 5% degli utenti di smartphone del mondo, mentre l’85% degli sutenti utilizza Android, 3. il prezzo dell’Apple Watch è troppo alto, 4. è un lusso spendere almeno 399 dollari per qualcosa che sarà obsoleto in un anno.

Cultura e Società News Tecnologia Viaggi

Cagliari: meta turistica italiana preferita del 2022

Dopo due anni di pandemia, la voglia di mettersi in viaggio è più forte che mai. Secondo lo studio dell’Osservatorio Confturismo-Confcommercio, quest’anno gli italiani pronti a partire per le ferie sono stati ben 23 milioni, numero che si avvicina ai dati degli anni pre-pandemia. Circa l’85% del campione ha scelto per le proprie vacanze mete […]

Leggi tutto
News Tecnologia

Instagram, utilizzare le piattaforme con consapevolezza

Con l’arrivo dell’estate e la fine degli impegni di studio e di lavoro, le persone, soprattutto le più giovani, hanno senza dubbio più tempo per dedicarsi ai social, per condividere foto e video con i propri amici, per cercare contenuti coinvolgenti e divertenti, e per rimanere in contatto con chi è già partito. È quindi […]

Leggi tutto
News Tecnologia

L’utilizzo dello smartphone in vacanza

In Italia, sono 16 milioni i ragazzi della Generazione Z e i Millenials che vivono quotidianamente utilizzando gli strumenti e i servizi digitali sul proprio smartphone, strumento centrale per gestire le relazioni sociali, tenersi informati e svolgere attività fondamentali nella vita di tutti i giorni. Motorola ha esplorato come invece cambia il rapporto con il […]

Leggi tutto