Microsoft compie 40 anni e Bill Gates scrive ai dipendenti

Per il quarantesimo anniversario della nascita di Microsoft, caduto il 4 aprile 2015, il co-fondatore della società, nonché l’uomo più ricco del mondo, Bill Gates, ha inviato una lettera ai dipendenti.

Inviata un giorno prima, la lettera dice: “Domani è un giorno speciale: è il 40esimo anniversario di Microsoft.

In principio, io e Paul Allen abbiamo fissato l’obiettivo di portare un computer su ogni scrivania e in ogni casa. Era un’idea audace e molti ci ritenevano pazzi ad immaginare che fosse possibile. E’ incredibile pensare quanto lontano si è spinta l’informatica da allora e possiamo essere orgogliosi del ruolo di Microsoft in questa rivoluzione.

Oggi, però, sto pensando molto di più al futuro di Microsoft che al suo passato. Credo che l’informatica si evolverà nei prossimi 10 anni più rapidamente di quanto non sia mai avvenuto. Viviamo già in un mondo multi-piattaforma e l’informatica diventerà ancor più pervasiva. Ci stiamo avvicinando al punto in cui i computer e i robot saranno in grado di vedere, muoversi e interagire con naturalezza, rendendo disponibili molte nuove applicazioni ed offrendo maggiori possibilità alle persone.

Sotto la guida di Satya, Microsoft è posizionata meglio che mai per condurre tale progressi. Abbiamo le risorse e la grinta per risolvere problemi complessi. Siamo coinvolti in ogni aspetto dell’informatica moderna ed abbiamo il più profondo impegno per la ricerca nel settore. Nel mio ruolo di consulente tecnico di Satya prendo parte parte all’esame dei prodotti e sono colpito dalla visione e dal talento che trovo. Il risultato è evidente in prodotti come Cortana, Skype Translator e HoloLens – e queste sono solo alcune delle molte innovazioni che stanno arrivando.

Microsoft ha l’opportunità di raggiungere nei prossimi anni un maggior numero di persone e organizzazioni in tutto il mondo. La tecnologia è ancora fuori portata per molte persone, perchè è complessa e costosa o semplicemente perchè non hanno possibilità di accedervi. Quindi spero che pensiate a ciò che potrete fare per rendere accessibile a chiunque il potere della tecnologia, al fine di mettere in contatto le persone l’una con l’altra e rendere il personal computing disponibile ovunque, anche se il concetto di ciò che il PC fornisce si fa strada in tutti i dispositivi.

Abbiamo fatto molto insieme durante i nostri primi 40 anni consentendo a innumerevoli imprese ed individui di realizzare il loro pieno potenziale. Ma ciò che più conta ora è quello che faremo dopo. Grazie per averci aiutato a rendere Microsoft un’azienda fantastica ora e nei decenni a venire.”

Oggi, con Satya Nadella, l’azienda, un colosso hi-tech da oltre 380 miliardi di dollari, è impegnata in quasi tutte le forme di consumo e di elaborazione aziendale, rimanendo tra le più grandi imprese del mondo per il valore di mercato.

Microsoft nacque in Albuquerque, nel 1975, per opera di da Bill Gates, allora 19enne, e Paul Allen, che aveva 22 anni.

Cultura e Società News Scuola Tecnologia

Pavese-Fenoglio sul social network della lettura per le scuole secondarie

Giovani, donne, territori, nelle opere di due dei maggiori autori italiani, Cesare Pavese e Beppe Fenoglio: è questo il tema del nuovo percorso di social reading, il social network della lettura, che accompagnerà nuovamente ragazze e ragazzi delle scuole secondarie di tutta Italia alla scoperta di Cesare Pavese e Beppe Fenoglio, di cui quest’anno ricorre […]

Leggi tutto
Cultura e Società News Tecnologia

Piccoli rifiuti elettronici, la raccolta è di prossimità

Piccoli rifiuti elettronici, la raccolta è di prossimità. Sono quasi 20 le tonnellate di smartphone, piccoli elettrodomestici e lampadine a risparmio energetico che sono state conferite nel 2021 alle 33 EcoIsole RAEE del consorzio Ecolight. Con una crescita di oltre il 27% rispetto all’anno precedente, rappresentano una possibilità per incrementare la raccolta di questa tipologia […]

Leggi tutto
plastica
News Tecnologia

Plastica monouso: colpevole ritardo dell’Italia

Con colpevole ritardo, incomprensibili esenzioni nei confronti di prodotti rivestiti in plastica e deroghe ingiustificate per gli articoli monouso in plastica compostabile in alternativa ai prodotti vietati dalle regole europee, oggi entra in vigore anche in Italia la direttiva europea sulle plastiche monouso (SUP). La legge italiana è in evidente contrasto con alcuni dettami comunitari […]

Leggi tutto