Ecografie 4D: il fumo in gravidanza danneggia il bambino

Una ricerca fatta nell’Università di Durham ha rivelato che il fumo fa male ai bambini non ancora nati.

Quando le donne incinte fumano in gravidanza i feti si mostrano più irrequieti e i bambini si toccano frequentemente il volto con le mani.

Il fatto è emerso dalle ecografie in 4D, che hanno rivelato questi effetti dannosi del fumo durante la gravidanza, che, già si sa, aumenta il rischio di parto prematuro, di problemi respiratori e anche di morte in culla.

La dott. ssa Nadja Reissland, dell’Università di Durham, ha compiuto il suo studio su 20 mamme che frequentavano il James Cook University Hospital di Middlesbrough, quattro delle quali fumavano una media di 14 sigarette al giorno.

Dai controlli fatti a 24, 28, 32 e 36 settimane, è emerso che i feti delle donne che fumano si muovono più del dovuto, si toccano la bocca e il viso, mentre dovrebbero muoversi di meno quando si avvicinano alla nascita.

La ricerca, condotta dall’Università Durham e dall’Università di Lancaster, è stata pubblicata sulla rivista ‘Acta Paediatrica’.

Credits: Karina Mendoza
Cultura e Società Lifestyle News

Ferragosto: ecco le idee per una grigliata 100% vegetale

Troppo spesso la griglia è terreno di scontro per chi ha scelto un’alimentazione senza derivati animali e chi invece ne consuma ancora, ma come Animal Equality abbiamo voluto divulgare nuovamente quanto sia semplice e possibile scegliere di sfatare questo mito. Oggi è possibile infatti realizzare un vero e proprio barbecue – con profumi, sapori, salse […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Quando il ballo diventa un alleato per la salute e la felicità

Unione, aggregazione e libertà: sono solo alcuni degli elementi chiave che costituiscono le fondamenta di una delle discipline più antiche del mondo, la danza. Da sempre considerato come un linguaggio universale, il ballo è in grado di raccontare ed esprimere attraverso il movimento del corpo tutto ciò che le parole non sono in grado di […]

Leggi tutto
Lifestyle Moda

Moda: l’Università Iuav di Venezia a sostegno dell’Ucraina

La moda come forza di pacificazione sociale è in grado di mediare i conflitti e immaginare un futuro oltre la crisi. Nell’ambito delle attività svolte dall’Università Iuav di Venezia a sostegno dell’Ucraina, nasce la collaborazione a Hope Fashion, progetto promosso da Confindustria Ucraina, Consolato Onorario delle Tre Venezie e Fondazione Hope. Si tratta di un’occasione […]

Leggi tutto