Con Apple una serie di canali televisivi a 30 – 40 dollari al mese

Apple starebbe preparando una serie di canali televisivi, in collaborazione con alcuni grandi nomi della televisione americana, secondo le informazioni avute dal Wall Street Journal.

Il servizio dovrebbe essere annunciato nel mese di giugno e lanciato ufficialmente nel mese di settembre. Esso dovrebbe comprendere circa 20 canali, tra cui ABC, CBS e Fox.

Apple dovrebbe lanciare questo servizio con una sottoscrizione che costerà 30 – 40 dollari al mese e sarà accessibile sulla maggior parte dei dispositivi Apple.

La Tv potrà essere vista attraverso una semplice connessione Internet, tramite il sistema operativo mobile dei dispositivi Apple (iOS) come l’iPhone, l’iPad o Apple TV.

Apple “rivoluzionerà il modo di guardare la TV e questo è solo l’inizio”, aveva già dettoi qualche giorno fa Tim Cook, CEO del gruppo.

Facebook: contenuti ammessi e contenuti vietati

Facebook ha svelato lunedì quali messaggi, immagini e altri contenuti non sono ammessi nel social network e perché.

Per adeguarsi alle norme comunitarie, il più grande social network del mondo ha dato agli utenti delle guide su cosa può causare l’eliminazione di un messaggio che, ad esempio giustifichi la violenza o lo sfruttamento sessuale, i discorsi di intolleranza, le attività criminali o le molestie.

Facebook rimuove il contenuto non solo dei gruppi terroristici o delle bande criminali, ma anche quello di chi li sostiene.

Gli utenti che trovano una pagina o un particolare contenuto che violi gli standard del sito può cliccare sul link “segnala messaggio” per notificare la cosa a Facebook. L’azienda poi valuta il da farsi.

Separatamente, Facebook ha anche pubblicato lunedì il più recente rapporto sulle richieste ricevute dai governi del mondo, nella seconda metà del 2014.

La Cina è il terzo più grande esportatore di armi nel mondo

Secondo le statistiche pubblicate, lunedì, dall’Istituto internazionale di ricerca sulla pace di Stoccolma (Sipri), la Cina ha sorpassato la Germania e la Francia e sta al terzo posto tra i più grandi esportatori di armi nel mondo.

In un periodo di cinque anni, dal 2010 al 2014, ai primi posti ci sono stati nel mercato degli armamenti gli Stati Uniti, con il 31% delle esportazioni, e la Russia, con il 27%.

La Russia ha rifornito, prima di tutto, l’India, paese in cui il 70% delle armi importate è russo. Gli Stati Uniti hanno invece venduto molte armi alla Corea del sud.

Buoni clienti di Pechino sono il Pakistan, il Bangladesh e il Myanmar.

Tra i primi dieci esportatori di armi al mondo, la Cina ha aumentato le sue vendite del 143% negli ultimi cinque anni rispetto ai cinque anni precedenti, l’Ucraina e la Russia sono coloro che hanno sperimentato la crescita più forte, mentre le consegne della Germania e della Francia sono cadute.

Sipri ha notato che il volume del commercio mondiale di armi è cresciuto anche se il volume delle armi scambiate in tutto il mondo è ancora inferiore all’apice raggiunto negli anni Ottanta.

Gli ultrasuoni potranno curare la malattia di Alzheimer

La malattia di Alzheimer, secondo un articolo apparso sulla rivista ‘Science Translational Medicine’, si può curare con gli ultrasuoni.

Un gruppo di scienziati australiani ha scoperto che con questo trattamento si può ripristinare la memoria.

I ricercatori del ‘Centre for Ageing Dementia Research’ in Australia hanno sperimentato con successo la tecnica degli ultrasuoni nei topi ammalati, eliminando in loro le placche amiloidi, responsabili della distruzione delle sinapsi del cervello.

Dopo diverse settimane, i ricercatori dello studio australiano hanno ripristinato la memoria e hanno eliminato le placche nel 75 per cento dei topi ammalati.

Pin It on Pinterest