Un fiocco lilla nella ‘Giornata contro i disturbi alimentari’

In Italia, il 15 marzo di ogni anno, ricorre la Giornata contro i disturbi alimentari. Un fiocco lilla ha caratterizzato l’evento, di cui purtroppo non c’è stata molta consapevolezza.

I disturbi alimentari sono in continuo aumento nella società contemporanea, non solo nelle loro forme più gravi dell’anoressia o della bulimia, ma anche sotto forma di vari altri disordini dell’alimentazione, che creano non pochi problemi a livello fisico e psicologico.

Promotrice della Giornata Nazionale dedicata a questo problema è stata l’Associazione ‘Mi nutro di Vita’.

Molti sono stati gli eventi organizzati in tutta Italia, per la quarta Giornata Nazionale del fioccchetti lilla. Molte anche le zone rimaste ancora scoperte.

Per chi non avesse colto l’opportunità di sensibilizzarsi su questo problema e ha bisogno di aiuto esiste, comunque, il numero verde 800 180 969.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto