Papa Francesco: troppi abusi sui bambini

Papa Francesco, il giorno di Natale, ha impartito da Roma la sua benedizione “urbi et orbi” (“per la città e il mondo”), concentrando il suo discorso su guerre, povertà, intolleranza e fanatismo religioso.

Davanti alle quasi centomila persone radunate in piazza San Pietro, il Papa ha denunciato con fervore la “brutale persecuzione” realizzata dai combattenti dello stato islamico contro vari gruppi etnici e religiosi, in Iraq e in Siria.

Il Pontefice ha invitato l’umanità a non essere indifferente di fronte alla sofferenza di questo mondo.

“Davvero tante lacrime ci sono in questo Natale insieme alle lacrime di Gesù Bambino”, ha detto Bergoglio.

Ricordando il massacro di 133 alunni da parte di un commando di talebani a Peshawar, in Pakistan, il Pontefice argentino ha detto che troppi bambini sono vittime di violenza, di abusi e di sfruttamento, sotto i nostri occhi e con la nostra complicità silenziosa.

Poi, in un riferimento all’aborto, ha deplorato anche deplorato l’uccisione di bambini prima che vedano la luce.

Il Pontefice ha anche sollecitando gli ucraini a superare le loro tensioni e a trovare il percorso per la fratellanza e la riconciliazione. Poi, ha supplicato di porre fine ai conflitti in molti paesi africani e ha invitato a una ripresa del dialogo tra israeliani e palestinesi.

Interrompendo una lunga tradizione, papa Bergoglio non ha prununciato gli auguri di Natale in tutte le lingue.

Cultura e Società News Scuola Varie

Decolonizzare l’educazione attraverso l’arte

Un nuovo progetto europeo guidato dall’Università Iuav di Venezia, finanziato dal bando per progetti di cooperazione europea 2020 I dati sull’accesso all’educazione universitaria in Europa denotano una sottorappresentazione delle minoranze, in particolare di studenti con background migratorio di prima e seconda generazione, nonostante questi rappresentino uno dei segmenti più dinamici della popolazione scolastica in termini […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Varie

Walter Ricciardi, tra 2 o 3 settimane lockdown generalizzato?

Domenica, un’ampia riflessione di Walter Ricciardi, direttore scientifico del Festival della Salute Globale (9 al 15 novembre 2020) assieme con Stefano Vella, su Covid19, vaccino e lockdown: “Sicuramente tutto il 2021 sarà un anno dedicato alla battaglia contro il virus. Sappiamo per certo che una pandemia finisce quando tutti i paesi del Mondo non registrano […]

Leggi tutto
Varie

Ripresa: serve più sostenibilità e rispetto dell’ambiente

Più sostenibilità e rispetto dell’ambiente per aumentare la resilienza dell’industria tricolore, ma senza un quadro normativo chiaro, l’Italia rischia di perdere il treno della ripresa A cura di Riccardo Porro, Chief Operations Officer di Cariplo Factory La pandemia da Coronavirus ha messo a nudo la fragilità del nostro modello di sviluppo economico rendendo evidenti due […]

Leggi tutto