Riceve per sbaglio da Amazon 4500 euro di prodotti

Uno studente britannico ha ricevuto 46 oggetti per un valore di 4500 Euro, per errore da Amazon.

Si tratta di uno studente di ingegneria, che si chiama Robert Quinn e che ha ricevuto vari articoli, tra cui un televisore 3D, diversi tablet, una consolle giochi e persino un radiatore.

Gli oggetti, destinati a un deposito di Amazon, sono stati spediti per errore a un indirizzo di Bromley, un sobborgo di Londra.

Appreso il fatto, la società ha permesso al giovane di tenere la merce.

Il 22enne ha detto che darà alcuni articoli in beneficenza e che venderà il resto, per ricavare dei soldi, che investirà in una piccola impresa che sta allestendo.

Cultura e Società News Scuola Tecnologia

Un mix unico di tecnologie dà voce a Dante

Chi sono gli ignavi? Qual è l’aspetto di Dio? Quanto dura il viaggio all’Inferno? C’è tempo fino al 10 giugno per raccogliere le idee e chiedere al Sommo Poeta tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulla Divina Commedia. A 700 anni dalla morte, Protom, la prima KTI (Knowledge &Technology Intensive) company italiana, dà voce […]

Leggi tutto
smartphone
Lifestyle News Salute Tecnologia

Pandemia: come sono cambiate le abitudini delle persone in ambito mental health

Il mese di maggio è il mese dedicato al benessere psicologico, un argomento che mai come quest’anno assume ancora più valore considerata la pandemia che ha messo a dura prova la condizione mentale e fisica di molte persone. Uno degli aspetti positivi che il COVID-19 ci sta insegnando, è quello di dedicare maggior attenzione al […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Tecnologia

Anziani e tecnologie: presentato un nuovo modello di cura e assistenza domiciliare

La pandemia ha accelerato l’implementazione delle tecnologie, coinvolgendo anche l’ambito medico. Resta ancora molto da fare, visto che esistono limiti tecnici e operativi che in alcuni casi relegano la telemedicina a un mero slogan. Ad essere penalizzati spesso sono gli anziani, ossia i soggetti con minore familiarità con le tecnologie, ma allo stesso tempo anche […]

Leggi tutto
News IN DIES