Consumare cannabis regolarmente scatena schizofrenia e psicosi

La cannabis può causare problemi di salute mentale, e non solo, secondo uno studio di 20 anni fatto sulla droga, pubblicato su ‘ Addiction’.

Il consulente esperto sulla dipendenza Wayne Hall ha seguito la ricerca sulla cannabis dal 1993 studiando i suoi effetti sulla salute fisica e mentale.

Ha trovato che tra le conseguenze negative del consumo di cannabis c’è il pesante rischio di sviluppare una sindrome di’ dipendenza’.

Circa uno su dieci di tutti i consumatori di cannabis e, uno su sei, tra coloro che hanno iniziato ad usarla nell’adolescenza, diventano dipendenti.

L’uso prolungato di cannabis, per l’esperto, riduce le capacità intellettuali, aumenta il rischio di soffrire di disturbi psichici, influisce negativamente sulla capacità di guida e, nelle donne incinte, aumenta i rischi di avere un bambino sottopeso.

Il suo consumo a lungo termine causa bronchiti, tumori, crisi respiratorie e attacchi cardiaci.

“Se la cannabis non dà dipendenza allora non la danno nemmeno l’eroina e l’alcol”, ha detto al Mail Online Wayne Hall, professore del King College di Londra, notando come gli effetti di questa droga siano, a torto, sottovalutati.

Se la sostanza non manda in overdose come l’eroina, in realtà negli adolescenti che la fumano regolarmente raddoppia il rischio di schizofrenia, mentre negli adulti provoca sintomi psicotici. Questo, solo a livello psichico e senza contare i numerosi problemi che la cannabis può scatenare a livello fisico.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto