Nobel per la Fisica 2014 ai tre giapponesi che scoprirono i LED

Gli scienziati giapponesi Isamu Akasaki e Hiroshi Amano, oltre allo statunitense di origine giapponese Shuji Nakamura hanno avuto il premio Nobel per la fisica 2014, per l’invenzione dei LED.

L’Accademia reale svedese delle scienze dice che la loro invenzione ha solo 20 anni, “ma ha già contribuito a creare una luce bianca in un modo completamente nuovo che va a beneficio di tutti noi”.

I tre, dopo decenni, hanno fatto le loro scoperte negli anni Novanta.

Le luci a LED sono più durature ed efficienti rispetto alle più vecchie fonti di luce.

Il comitato del Nobel ha detto che esse contribuiscono al risparmio delle risorse della terra, perché circa un quarto del consumo di energia elettrica mondiale viene utilizzato per l’illuminazione.

Esse sono più efficaci delle più vecchie fonti di luce e tendono a durare 10 volte di più rispetto alle lampade fluorescenti e 100 volte di più rispetto alle lampade a incandescenza.

I tre vincitori del Nobel per la fisica 2014 sono tre professori universitari. Akasaki, 85 anni, è professore all’Università di Meijo e distinto professore all’Università di Nagoya. Amano, 54 anni, è pure professore all’Università di Nagoya, mentre il 60enne Nakamura è di origine giapponese, ma insegna alla University of California, Santa Barbara.

Cultura e Società Intrattenimento News

Palazzo di Varignana: cinque serate di incontro tra musica, sapori del territorio e benessere

La musica cura l’anima e alleggerisce lo spirito: dal desiderio di condivisione di un’esperienza unica nasce il Varignana Music Festival, giunto quest’anno alla sua ottava edizione. Dedicato a tutti coloro che amano la musica dal 29 giugno al 7 luglio 2022, Palazzo di Varignana ospiterà la kermesse di musica classica en plein air, un’occasione per […]

Leggi tutto
Cultura e Società News Scuola

l’Università Europea di Roma, tra gli atenei più focalizzati all’inserimento nel mondo del lavoro

È stato divulgato lo scorso 16 giugno il Rapporto annuale realizzato dal Consorzio AlmaLaurea sulla ‘Condizione occupazionale dei Laureati’; l’indagine si focalizza sull’analisi delle performance formative di circa 660.000 laureati – di primo e secondo livello – in Italia. I risultati avvalorano per il terzo anno consecutivo la qualità del Job Placement, l’efficacia dei servizi […]

Leggi tutto
Cultura e Società Intrattenimento News

Tra i quartieri di Milano, i ragazzi di Attitude Recordz danno un’occasione a chi non sa di averla. Con la musica

Si intitola “Attitude” ed è il corto documentario che racconta la genesi e la storia di Attitude Recordz, etichetta discografica fondata e guidata da Matteo Gorelli, Patrick Yassin e Antonio Bongi, prodotto da Naive.tv e oggi distribuito su Youtube. Un progetto, quello di Attitude Recordz, nato tra San Siro, Giambellino e Figino, i quartieri ‘difficili’ […]

Leggi tutto