Cinque regole per agevolare il sonno di bambini e ragazzi

E’ allarme dei pediatri. I bambini dormono troppo poco o hanno un sonno disturbato con risvegli durante la notte.

In prossimità del primo Forum Internazionale dell’Osservatorio nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza (Paidòss) che avrà luogo a Napoli dal 25 al 27 settembre, i pediatri italiani puntano il dito contro il cattivo e lo scarso dormire dei più giovani.

Per ovviare al problema, propongono 5 regole, relative ai 5 sensi.

La prima regola riguarda la vista e i pediatri raccomandano di spegnere tablet, tv e computer almeno un’ora prima che i piccoli vadano a letto.

La seconda regola è in relazione al gusto e consiglia di evitare una cena pesante e ricca di grassi.

La terza regola concerrne il tatto e si basa sull’importanza di mantenere una temperatura costante (18 gradi) nella camera dei bambini.

La quarta regola si riferisce all’olfatto e i pediatri raccomandano di usare detersivi o profumi a base di lavanda (agevola il sonno), in camera e sulla biancheria.

La quinta regola concerne l’udito e si basa sulla necessità del silenzio, con il consiglio di spegnere tutto almeno 30 minuti prima di mettere a letto i bambini, lasciando, al massimo solo una musica rilassante o il rumore di un ventilatore o di un deumidificatore.

Per gli esperti, nei nostri tempi, la maggioranza dei bambini e dei ragazzi dorme in media 40 minuti meno del dovuto. Invece i bambini fra i 3 e i 5 anni dovrebbero dormire almeno dalle 11 alle 13 ore, quelli dai 6 ai 10 anni almeno 9-10 ore e i ragazzi dagli 11 ai 13 anni dovrebbero dormire almeno 8-9 ore.

Lifestyle News Salute

Terza dose vaccino anti-Covid: “non è necessaria”

Recenti studi condotti dal CDC –Centers for Disease Control and Prevention e dall’ACIP – Advisory Committee on Immunization Practices sono stati analizzati dalla Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG) che ne ha tratto un report in cui attesta che le dosi di vaccino (una o due a seconda del vaccino) attualmente […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Variante Delta e percezione del rischio per COVID-19

Con l’aumento dei contagi da variante Delta, gli spostamenti da un paese all’altro per le vacanze, gli assembramenti per eventi sportivi o spettacolari, la frequentazione dei locali e tutto ciò che in questa nuova fase della pandemia da Covid-19 stiamo vivendo, è fin troppo evidente a tutti che il nostro atteggiamento collettivo rispetto al coronavirus […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Anche il cuore “invecchia”

Per chi ancora non lo conosce, il nome di questa malattia spaventa meno di altre: vuoi perché la precisazione alla “struttura” non riconduce a un immediato pericolo, vuoi perché se ne parla ancora poco. Due attenuanti che non devono distrarre dalla gravità delle Malattie Cardiache Strutturali (in inglese SHD, Structural Heart Diseases) che colpiscono oltre […]

Leggi tutto
News IN DIES