Scuola: finirà l’era dei supplenti?

Intervenendo al Meeting di Comunione e liberazione, a Rimini, il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha detto che il governo Renzi sta pensando a un progetto di riforma della scuola in cui è prevista l’abolizione del precariato nella scuola.

“Le supplenze non fanno bene nè a chi le fa nè a chi le riceve”, ha detto il Ministro, spiegando che quello del precariato “è un nodo da risolvere, risultato di decenni di scelte miopi”.

“Servono docenti che si sentano parte di un grande progetto nazionale, occorre curare definitivamente la piaga del precariato”, ha osservato la Giannini, spiegando che si possono eliminare i supplenti superando la distinzione tra organico di fatto e organico di diritto.

Venerdì 29 agosto verranno presentate comunque le linee-guida “operative” del progetto complessivo di riforma della scuola del governo Renzi.

News Notizie

Violenza domestica e festività: un nuovo disegno di legge

Nei primi giorni di dicembre, 6 ministre italiane, Elena Bonetti alle Pari Opportunità, Luciana Lamorgese all’Interno, Marta Cartabia alla Giustizia, Mara Carfagna per il Sud, Maria Stella Gelmini agli Affari regionali e alle autonomie ed Erika Stefani alla Disabilità, hanno presentato un disegno di legge per rendere più efficace la lotta alla violenza domestica. Lo […]

Leggi tutto
senzatetto
News Notizie

Piano Freddo per portare soccorso a senza fissa dimora

Con l’inverno e l’irrigidirsi delle temperature scatta il Piano Freddo del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta – CISOM, per portare soccorso a senza fissa dimora e persone che vivono in condizioni di fragilità. Secondo l’ultima fotografia scattata dall’Istat nel 2014, in Italia sarebbero oltre 50.700 le persone senza fissa dimora, ma è lo […]

Leggi tutto
News Notizie

Italia, missioni militari: il 64 per cento della spesa è destinato alla difesa di fonti fossili

Un rapporto di Greenpeace Italia appena reso pubblico rivela che circa il 64 per cento della spesa italiana per le missioni militari è destinato a operazioni collegate alla difesa di fonti fossili, per un totale di quasi 800 milioni di euro spesi nel solo 2021 e ben 2,4 miliardi di euro negli ultimi quattro anni. […]

Leggi tutto