GMail riconosce gli indirizzi con caratteri accentati e non latini

GMail può ora riconoscere gli indirizzi email che “contengono caratteri accentati o non latini”. Ad annunciarlo è stato lo stesso motore di ricerca con un post pubblicato sul blog aziendale.

Google ha spiegato che la nuova funzionalità, che prossimamente riguarderà anche Google Calendar, esige che ogni provider di posta elettronica e ogni sito Web adotti lo stesso sistema.

Gli utenti, comunque, non potranno creare nuovi account Gmail con questi caratteri non latini.

Per ora, dice Google, gli utenti Gmail possono inviare e ricevere email da persone che hanno questi caratteri nei loro indirizzi email.

In precedenza, gli indirizzi email consentivano solo l’impiego di caratteri alfanumerici e di alcuni simboli.

Nel 2012, l’IETF (Internet Engineering Task Force) ha dato vita ad un nuovo standard, ma la sua adozione è ancora limitata.

Quello di Google è un primo passo, nell’attesa che anche altri adottino il nuovo sistema.

Cultura e Società News Tecnologia

5 idee di upcycling creativo per riutilizzare gli oggetti che non servono più

Refurbed, il marketplace online per l’elettronica completamente ricondizionata, ha individuato una serie di buone pratiche di riutilizzo che possono contribuire al risparmio energetico e alla tutela dell’ambiente, incentivando il riciclo di oggetti di uso quotidiano. I protagonisti assoluti del riutilizzo sono certamente i capi di abbigliamento che, con la versatilità e durevolezza dei loro materiali, […]

Leggi tutto
News Tecnologia

L’elettronica “regina” del Black Friday 2021

Terminato il mese di novembre, si possono tirare le somme di un periodo, il “Black Month”, caratterizzato da promozioni e offerte culminate nel lungo weekend del Black Friday e Cyber Monday, rispettivamente lo scorso 26 e 30 novembre. In termini di intenzioni di acquisto, gli italiani che hanno scelto il “venerdì nero” per effettuare i […]

Leggi tutto
Lifestyle Moda News Tecnologia

Il diavolo veste… Plastica, un capo su 2 è nemico dell’ambiente

Non solo posate, borse della spesa, guanti o cannucce, la plastica è presente anche all’interno degli armadi e viene indossata ogni giorno da milioni di persone. Secondo uno studio pubblicato dalla BBC, un capo su 2 è composto da plastica: il 49% dei 10000 prodotti presi in esame, infatti, risulta interamente realizzato in poliestere, acrilico, […]

Leggi tutto