Fumare in gravidanza danneggia il cuore del neonato

I bambini nati da donne fumatrici, ultra 35enni, sono a maggiore rischio di avere difetti cardiaci, secondo una nuova ricerca americana.

Lo studio, fatto dal Seattle Children Hospital e dall’University of Washington School of Public Health, è stato presentato al meeting della Pediatric Academic Societies di Vancouver, in Canada.

Il team di ricerca, per giungere alle sue conclusioni, ha analizzato la situazione di 14.128 bambini nati con difetti cardiaci dal 1989 al 2011 e di oltre 62.000 bambini nati senza cardiopatie negli stessi anni.

Ha esaminato la percentuale dei bambini con difetti cardiaci, figli di madri che avevano fumato durante la gravidanza, e la percentuale dei bambini senza difetti cardiaci, le cui madri avevano fumato.

I risultati hanno mostrato che i neonati, figli di madri fumatrici, avevano più probabilità di avere un difetto cardiaco congenito, specialmente se fumavano oltre 20 sigarette al giorno.

Le donne che avevano più di 35 anni, avevano due volte più probabilità di avere un bambino con un difetto cardiaco, fumando in gravidanza, rispetto alle donne incinte non fumatrici.

Lifestyle News Salute

Gli italiani e il sole: il 42% usa quotidianamente la protezione solare

Sette italiani su dieci amano trascorrere il fine settimana all’aperto, al sole. Tuttavia, solamente il 42% dichiara di usare quotidianamente la protezione solare. E’ quanto emerge dallo studio[1], giunto alla terza edizione, condotto da ISDIN su un campione di quasi 7.000 italiani in merito alle abitudini di Fotoprotezione. Se si esclude la stagione estiva, non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Come ci si deve truccare per evitare di avere problemi agli occhi?

Truccare gli occhi è una routine quotidiana per molte donne e, sebbene in passato si facesse per lo più solo in occasione di eventi speciali, oggi è una pratica assai comune. Secondo i dati forniti da www.clinicabaviera.it, una delle aziende leader in Europa nel settore dell’oftalmologia, sei donne italiane su dieci si truccano gli occhi […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Sindrome da odore di pesce, a Milano c’è una équipe medica dedicata

Si chiama trimetilaminuria, TMAU, o Sindrome da odore di pesce: si tratta di una malattia metabolica dovuta all’incapacità del nostro corpo di produrre un enzima che deve smaltire una sostanza presente in molti cibi, soprattutto pesce e crostacei. Se l’enzima manca la trimetilammina viene rilasciata attraverso sudore, urine e respiro che acquisisce così un caratteristico […]

Leggi tutto