Evitare la disabilità a 60 anni o più con il movimento

Disabilità e altri problemi di salute possono essere evitati dicendo addio alla sedentarietà.

Un nuovo studio ha trovato che i sedentari sono a rischio di disabilità futura, in particolare se hanno oltre 60 anni e trascorrono circa nove ore al giorno seduti.

Per ogni ora in più al giorno che gli anziani stanno seduti aumenta il rischio di essere disabili, in futuro, del 50 per cento, secondo un nuovo studio della Northwestern University, pubblicato sul ‘Journal of Physical Activity & Health’.

Troppe persone sono inattive, secondo Dorothy Dunlop, professore della Northwestern University Feinberg School of Medicine, uno degli autori dello studio.

Per giungere alle loro conclusioni, i ricercatori hanno esaminato i dati di più di 2.200 persone che avevano 60 anni e oltre.

I partecipanti hanno indossato dei sensori di movimento durante le loro ore di veglia, per almeno quattro giorni, tra il 2002 e il 2005.

I sensori hanno misurato il tempo trascorso, da chi li indossava, facendo attività fisica leggera, come fare shopping, o facendo moderata attività fisica, come camminare a passo svelto o correre. I sensori hanno misurato anche i periodi di inattività.

E’ emerso che coloro i quali erano rimasti attivi avevano mantenuto una salute migliore. Invece, chi stava seduto nove ore al giorno, o più, mostrava una diminuzione misurabile delle abilità.

Casa Lifestyle News Tecnologia

Come abiteremo nelle nostre case in futuro?

Come abiteremo nelle nostre case in futuro? Come saranno progettate e che ruolo svolgerà la tecnologia digitale? Queste domande sono alla base di Tomorrow Living, un progetto di ricerca sul futuro dell’abitare trasformato dalla tecnologia, condotto dal Huawei Milan Aesthetic Research Center e curato da Robert Thiemann, direttore di Frame magazine. Per trovare risposte abbiamo […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Long Covid: la metà dei pazienti ha sintomi due anni dopo l’infezione

Dopo due anni di pandemia abbiamo imparato a convivere con il Covid-19, ma oggi sappiamo di più sugli effetti a lungo termine. Secondo il più lungo studio di follow-up fino effettuato pubblicato sul Lancet Respiratory Medicine, la metà dei pazienti che sono stati ricoverati in ospedale ha ancora almeno un sintomo due anni dopo l’infezione […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Allergie primaverili, quanto incidono sugli occhi?

Con l’’arrivo del caldo e della bella stagione arrivano anche le allergie primaverili; questo periodo dell’anno è infatti quello con la maggior produzione di pollini da parte delle piante, che si concentrano nell’aria e possono far nascere le temute reazioni allergiche. Anche se in generale si parla di allergie primaverili questo termine di solito si […]

Leggi tutto