Emirati Arabi Uniti : nuovo caso di contaminazione da coronavirus MERS

Le autorità degli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato un nuovo caso di contaminazione da coronavirus MERS, registrato nel paese dove i primi decessi per questa malattia avevano avuto luogo all’inizio di dicembre.

Il nuovo malato è un cittadino degli Emirati Arabi Uniti di 68 anni ricoverato in un ospedale di Dubai per problemi respiratori, a cui è stato diagnosticato il coronavirus MERS.

L’uomo, che soffriva di diabete e di insufficienza renale cronica, ora, è in terapia intensiva.

Il 3 dicembre scorso, le autorità degli Emirati avevano annunciato un primo decesso da coronavirus MERS, quella di un cittadino di 32 anni.

Gli Emirati Arabi Uniti avevano annunciato nel mese di luglio sette casi di contaminazione da coronavirus MERS.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), 165 casi di infezione sono stati confermati in tutto il mondo, con 71 decessi.

Il coronavirus MERS appartiene alla famiglia del virus che causa la sindrome respiratoria acuta grave (SARS), che aveva fatto quasi 800 morti nel mondo nel 2003.

matrimonio
Lifestyle News

Matrimoni ai laghi con Varese Destination Wedding

Un territorio ricco di storia che, già dai tempi dei romani era apprezzato per le sue caratteristiche, diventato poi meta di vacanze per la nobiltà milanese e infine trasformato in iconica immagine delle vacanze spensierate del periodo della dolce vita, negli anni ‘50 e ’60, che vedevano feste, balli, tornei sportivi, sfilate di moda ed […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid e HIV, gli anticorpi monoclonali potranno eradicare il virus

ICAR fa 13! Si sta concludendo la 13a edizione del Congresso ICAR – Italian Conference on AIDS and Antiviral Research, punto di riferimento per la comunità scientifica in tema di HIV-AIDS, Epatiti, Infezioni Sessualmente Trasmissibili e virali. ICAR è organizzato sotto l’egida della SIMIT, Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali, di tutte le maggiori […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Giornata nazionale dell’andrologia: il 50% dei giovani ha rapporti sessuali non protetti

Da un’indagine condotta su 10.000 adolescenti nell’ultimo anno è emerso che il 30% ha riportato un consumo eccessivo di fumo o alcool e circa il 50% l’uso di sostanze illecite o rapporti sessuali non protetti   Il 21 ottobre 2021 è stata la prima giornata nazionale dell’andrologia promossa dalla società italiana di andrologia e medicina […]

Leggi tutto