Pillola del giorno dopo inefficace per le donne che pesano più di 80 kg

Un’indagine fatta da una società farmaceutica francese ha scoperto che la pillola del giorno dopo potrebbe non funzionare per le donne che pesano più di 80 chili, mentre comincia a perdere la sua efficacia già in quelle che pesano oltre 75 chili.

Alla luce di questa scoperta, la HRA Pharma, produttore europeo di NorLevo, ha dichiarato che ora ci sarà un avvertimento per quanto riguarda le limitazioni di peso, in ogni confezione venduta dalla prima metà del 2014

La HRA Parma ha iniziato una sua indagine dopo uno studio fatto da Anna Glasier, nell’Università di Edimburgo, il quale ha trovato che il farmaco perde efficacia nelle donne con un indice di massa corporea alto.

Ora, anche la Food and Drug Administration (Fda), ente che regolamenta i farmaci negli Stati Uniti, sta pensando di far inserire un apposito avvertimento sulle indicazioni del farmaco.

“Brand e produttori di farmaci generici hanno l’obbligo di garantire che l’etichettatura del prodotto sia accurata e aggiornata”, ha detto la portavoce della FDA Erica Jefferson, raccomandando alle donne che pesano più di 75 chili di trovare delle opzioni alternative con il loro medico.

Non è chiaro perché il farmaco sia meno efficace nelle donne più pesanti. Secondo alcuni esperti il peso del corpo influenza il modo in cui i farmaci vengono metabolizzati.

occhio
Lifestyle News Salute

Sindrome di Adie, quando le pupille si dilatano

Le pupille, ovvero la parte nera al centro dell’occhio, sono controllate dai muscoli dell’iride (la zona pigmentata) che, a sua volta, dipende dal sistema nervoso autonomo. Il fenomeno avviene per regolare la quantità di luce che entra nell’occhio: si dilatano se siamo al buio e si restringono negli ambienti molto luminosi. Sebbene con l’età tenda […]

Leggi tutto
Assistenza infermieristica - Theresa Brown
Lifestyle News Salute Tecnologia

Infarto: salvare vite con i droni negli ospedali italiani

Ogni anno in Italia 150mila persone sono colpite da infarto: di queste 25mila muoiono prima di arrivare in ospedale a causa dei ritardi nelle operazioni di soccorso. Vite che potrebbero essere salvate se solo si riuscisse a prestare loro le cure necessarie in tempi rapidi. Una “strage” che secondo VISIONARI NO PROFIT – associazione per […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid e cure domiciliari

L’aumento dei contagi nelle ultime settimane ha posto nuovamente tanti pazienti di fronte alle difficoltà di gestire l’infezione da SARS-CoV-2 a domicilio. I sintomi generalmente lievi che caratterizzano i pazienti vaccinati colpiti dalla variante Omicron hanno moltiplicato il numero dei soggetti a cui prestare attenzione, molti dei quali cercano la gestione migliore per la propria […]

Leggi tutto