Il cibo fast food non rende felici

Il cibo del tipo fast food è pensato per essere mangiato rapidamente, ma non è molto buono per la salute e sarebbe anche dannoso per il buonumore.

A questa conclusione è giunto uno studio fatto dai ricercatori dell’Università di Toronto, che hanno voluto vedere c’è una correlazione tra la felicità e il nutrimento fast food.

Per il loro studio, i ricercatori hanno analizzato quasi 300 persone che hanno risposto a un questionario sulla misurazione della capacità di godere in specifiche situazioni.

Lo studio ha concluso che più ci si nutre nei ristoranti e col cibo fast food, meno si è in grado di godere di certe esperienze e di essere felici.

Lo studio è stato pubblicato su ‘Social Psychological and Personality Science’.

Lifestyle News Salute

India: il COVID-19 ha reso i bambini ansiosi

Durante la pandemia da COVID-19, i bambini di tutta l’India hanno avuto problemi a dormire e hanno dovuto affrontare un aumento dei casi di violenza domestica. Un numero maggiore di loro è stato costretto a lavorare. È quanto emerge da uno studio condotto da Save the Children, l’Organizzazione da oltre 100 anni lotta per salvare […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Porpora trombotica: la diagnosi può arrivare in ritardo

La porpora trombotica trombocitopenica (TTP) non è solo una patologia dal nome difficile, ma è anche ultra-rara: l’incidenza della sua forma acquisita (aTTP), di origine autoimmune, che corrisponde al 95% dei casi totali, è di circa 1,2 – 6 casi per milione di persone per anno e nel nostro Paese si stima che si verifichino […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

L’impatto della pandemia da COVID-19 sulle relazioni di coppia

Una ricerca condotta dal Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino e pubblicata sulla rivista scientifica internazionale Journal of Affective Disorders ha indagato l’impatto della pandemia da COVID-19 sulle relazioni di coppia e benessere psicologico degli italiani. Uno studio condotto dalle ricercatrici A. Romeo, A. Benfante e M. Di Tella del gruppo “ReMind the Body” del […]

Leggi tutto