La candeggina diluita in acqua può contrastare l’invecchiamento

Lavarsi con della candeggina diluita in acqua può contrastare l’invecchiamento e combattere alcune malattie della pelle.

Lo ha dimostrato uno studio, condotto su dei topi, che ha dato buoni risultati nella lotta contro le dermatiti causate da radiazioni, necrosi e ulcere.

Secondo un team di scienziati dell’Università di Stanford, negli Stati Uniti, bagnarsi con candeggina diluita in acqua ha effetti positivi nella lotta contro l’invecchiamento, oltre a combattere alcune malattie della pelle.

Secondo questo lavoro, che è stato pubblicato sulla rivista scientifica ‘Journal of Clinical Investigation’, l’acqua dovrebbe contenere al massimo lo 0,005 per cento di candeggina, quantità sufficiente per ottenere positivi risultati nel trattamento dell’eczema.

Nei test sui topi, il bagno con acqua e candeggina ha dato buoni risultati nel ringiovanimento della pelle dopo due settimane.

C’è da considerare, però, che quegli animali hanno una pelle più spessa dell’uomo, come pure una maggiore produzione di cellule della pelle.

I ricercatori, tuttavia, non consigliano di fare la doccia con acqua e candeggina, oltretutto, lo studio deve essere testato ancora sulle persone.

Casa Lifestyle News Tecnologia

Come abiteremo nelle nostre case in futuro?

Come abiteremo nelle nostre case in futuro? Come saranno progettate e che ruolo svolgerà la tecnologia digitale? Queste domande sono alla base di Tomorrow Living, un progetto di ricerca sul futuro dell’abitare trasformato dalla tecnologia, condotto dal Huawei Milan Aesthetic Research Center e curato da Robert Thiemann, direttore di Frame magazine. Per trovare risposte abbiamo […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Long Covid: la metà dei pazienti ha sintomi due anni dopo l’infezione

Dopo due anni di pandemia abbiamo imparato a convivere con il Covid-19, ma oggi sappiamo di più sugli effetti a lungo termine. Secondo il più lungo studio di follow-up fino effettuato pubblicato sul Lancet Respiratory Medicine, la metà dei pazienti che sono stati ricoverati in ospedale ha ancora almeno un sintomo due anni dopo l’infezione […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Allergie primaverili, quanto incidono sugli occhi?

Con l’’arrivo del caldo e della bella stagione arrivano anche le allergie primaverili; questo periodo dell’anno è infatti quello con la maggior produzione di pollini da parte delle piante, che si concentrano nell’aria e possono far nascere le temute reazioni allergiche. Anche se in generale si parla di allergie primaverili questo termine di solito si […]

Leggi tutto