I resti del satellite Goce non cadranno sulla nostra testa

goceI resti del satellite europeo Goce cadranno nelle prossime ore sulla terra. Gli esperti pensano che sia improbabile, comunque, che questi resti colpiscano qualcuno, anche se la probabilità non si può escludere del tutto.

“La caduta di questi detriti minaccerà circa 20 mq di superficie della terra. È un’area molto piccola se rapportata al totale”, ha detto a Rune Floberghagen, capo della missione.

Inoltre, il 71% della superficie terrestre è ricoperta da acque: laghi, mari e oceani…

Goce pesa una tonnellata, ma si disintegrerà al suo rientro sul pianeta e i pezzi più piccoli vaporizzeranno. È previsto che il satellite si frammenterà in 25 – 45 pezzi per un peso totale di 250 kg. Il frammento più grande potrebbe pesare fino a 90 kg.

I ricercatori stimano come più probabile che i frammenti cadano tra le 19 di domenica e l’una di lunedì mattina.

Durante la sua missione Goce ha effettuato misurazioni di alta precisione della gravità terrestre.

Sono informazioni chiave per conoscere le correnti oceaniche e lo spostamento delle masse continentali.

News Scienza

Restano solo 50 anni per salvare conchiglie e coralli dall’acidificazione degli oceani

È possibile immaginare un mondo senza conchiglie e coralli? La risposta è ovviamente no, ma occorre agire in fretta perché il punto di non ritorno è vicino. L’ecosistema marino è in grave pericolo e le prime conseguenze sono già sotto gli occhi di tutti, come dimostra lo sbiancamento della Grande Barriera Corallina in Australia e […]

Leggi tutto
desertificazione, ambiente
News Scienza Tecnologia

L’intelligenza artificiale per tutelare acqua e coltivazioni

La siccità è realtà ed è un problema attuale e globale, che riguarda tutti e che va oltre specifiche zone, superando i confini regionali. In Italia la fotografia è allarmante, con oltre il 20% del territorio nazionale a rischio desertificazione fin dal 2018 e con una situazione ulteriormente complicata dall’assenza di precipitazioni degli ultimi mesi, […]

Leggi tutto
News Scienza Tecnologia

Zanzare: come prevenire la proliferazione domestica e proteggere le abitazioni

L’estate è alle porte e con il caldo sono già arrivate, inevitabilmente, anche le tanto odiate zanzare. Sono sicuramente loro, l’infestante che più di tutti minaccia la nostra serenità in questo periodo e in ogni momento della giornata, complice anche l’aumento che si è registrato negli ultimi anni nel nostro Paese. Presenti in ogni angolo […]

Leggi tutto