I resti del satellite Goce non cadranno sulla nostra testa

goceI resti del satellite europeo Goce cadranno nelle prossime ore sulla terra. Gli esperti pensano che sia improbabile, comunque, che questi resti colpiscano qualcuno, anche se la probabilità non si può escludere del tutto.

“La caduta di questi detriti minaccerà circa 20 mq di superficie della terra. È un’area molto piccola se rapportata al totale”, ha detto a Rune Floberghagen, capo della missione.

Inoltre, il 71% della superficie terrestre è ricoperta da acque: laghi, mari e oceani…

Goce pesa una tonnellata, ma si disintegrerà al suo rientro sul pianeta e i pezzi più piccoli vaporizzeranno. È previsto che il satellite si frammenterà in 25 – 45 pezzi per un peso totale di 250 kg. Il frammento più grande potrebbe pesare fino a 90 kg.

I ricercatori stimano come più probabile che i frammenti cadano tra le 19 di domenica e l’una di lunedì mattina.

Durante la sua missione Goce ha effettuato misurazioni di alta precisione della gravità terrestre.

Sono informazioni chiave per conoscere le correnti oceaniche e lo spostamento delle masse continentali.

Cultura e Società News Scienza

L’Italia è un paese a rischio desertificazione

Vittima di cambiamenti climatici sempre più sfavorevoli, che determinano una progressiva riduzione dell’acqua disponibile nel suolo e una continua erosione dei terreni, l’Italia è un paese a rischio desertificazione e siccità, principalmente nelle zone del meridione e nelle isole. Tra le attività più colpite da questa situazione vi è indubbiamente l’agricoltura, settore produttivo di riferimento […]

Leggi tutto
News Scienza

Nucleare: a dieci anni dal referendum

Sono passati dieci anni dal referendum con cui gli italiani hanno bocciato per la seconda volta il nucleare nel nostro Paese. Il 12 e 13 giugno 2011, con 27 milioni di voti, gli elettori si espressero per fermare i piani nucleari del governo. L’impegno di Greenpeace per il referendum viene ricordato in un video diffuso […]

Leggi tutto
News Scienza

Giornata Mondiale dell’Ambiente: il ruolo dell’idrogeno

Mancano ormai pochi giorni al vertice del G7, che si terrà dall’11 al 13 giugno in Cornovaglia, Regno Unito. È però già stato reso noto il documento ufficiale prodotto, dopo una due giorni di incontri virtuali, dai ministri dell’ambiente dei Paesi membri. Il testo sigla l’impegno a decarbonizzare completamente tutti i settori energetici entro il […]

Leggi tutto
News IN DIES