John Fitzgerald Kennedy: il suo cervello fu rubato dal fratello Robert

Robert Kennedy rubò il cervello di John Fitzgerald Kennedy (JFK) per nascondere la sua malattia. Lo sostiene un nuovo libro, ipotizzando che il fratello rubò il cervello del celebre Presidente Usa morto dopo l’autopsia fatta in seguito all’omicidio.

Kennedy Meets The PressQuesta notizia è emersa mentre si avvicina il 22 novembre, 50 ° anniversario dell’assassinio del Presidente degli Stati Uniti, John Fitzgerald Kennedy.

Assassinato a Dallas nel 1963, l’autopsia su JFK fu fatta presso il Bithesda Naval Hospital.

Il cervello del Presidente assassinato fu posto in un contenitore in acciaio inox e conservato nei locali dei servizi segreti, il dipartimento che è responsabile per la sicurezza del Presidente e del vicepresidente degli Stati Uniti.
Più tardi, questo contenitore in acciaio inox fu trasferito negli archivi nazionali e poi sparì.

Ora, Jays Swanson, nel libro “End of Days: The Assassination of John F. Kennedy” sostiene che questo contenitore scomparve e fu perso nell’autunno del 1966.

Fatte alcune indagini, Swanson ha concluso che Robert Kennedy, fratello di JFK e poi Ministro della giustizia, rubò il cervello del fratello, preoccupato che esso potesse rivelare segreti sulla salute di John Fitzgerald Kennedy e sul tipo e la natura dei farmaci che prendeva.

News Notizie

Invasione dell’Ucraina e rincaro dei generi alimentari, un impatto destinato a durare

A cura di Felix Odey, Portfolio Manager, Global Resource Equities, Schroders Le oscillazioni dei prezzi di alcune materie prime agricole sono state drammatiche da quando la Russia ha invaso l’Ucraina alla fine di febbraio: i prezzi, in particolare del grano, hanno fatto un balzo in avanti e riteniamo che possano rimanere su livelli così alti […]

Leggi tutto
News Notizie

“Guerra economica”: fine della globalizzazione e del regno del dollaro?

A cura di Jeffrey Cleveland, Chief Economist di Payden & Rygel L’invasione russa dell’Ucraina ha scatenato una risposta unitaria da parte dell’Occidente, apparentemente senza precedenti, consistente in una raffica di sanzioni economiche contro Mosca. I commentatori hanno prontamente dichiarato la fine della globalizzazione e del regno del dollaro statunitense come valuta di riserva. La Storia […]

Leggi tutto
News Notizie

La transizione energetica ha in sé i concetti di crescita e trasformazione

A cura di Xavier Chollet, Senior Investment Manager e gestore del fondo Pictet-Clean Energy di Pictet Asset Management La transizione energetica ha in sé i concetti di crescita e trasformazione, in un contesto in cui governi, aziende e singoli individui diventano gli artefici del mondo che verrà Quando si parla di transizione energetica va sottolineato […]

Leggi tutto