L’attività fisica può ridurre il rischio di cancro all’esofago

pillola.sostituisce.movimentoLe persone fisicamente attive hanno il 19 per cento meno probabilità di sviluppare il cancro esofageo rispetto a coloro che sono poco attivi e il 32 per cento di probabilità in meno di sviluppare l’adenocarcinoma esofageo, che può derivare dall’esofago di Barrett.

Lo ha detto uno studio presentato all’incontro annuale dell’American College of Gastroenterology, a San Diego.

“L’obesità è stata associata a un maggiore rischio di cancro esofageo a causa degli alti livelli di insulina dell’infiammazione cronica”, ha detto l’autore dello studio Siddharth Singh, della Mayo Clinic a Rochester, in Minnesota.

“Diminuendo il grasso viscerale, abbassando il livello di adipochine cancerogene, migliorando la sensibilità all’insulina e diminuendo l’infiammazione cronica, l’attività fisica può potenzialmente ridurre il rischio di cancro esofageo”, ha spiegato il dottor Singh.

Lifestyle News Salute

Gli occhi e il cloro delle piscine

Le vacanze sono finalmente arrivate per molti italiani e con esse la stagione delle piscine e delle spiagge, uno dei periodi più attesi dell’anno ma anche il momento in cui si verifica il maggior numero di problemi agli occhi. Secondo i dati forniti da www.clinicabaviera.it, una delle più importanti aziende oftalmologiche in Europa, in questo […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Nuove frontiere terapeutiche in oncologia

I farmaci biosimilari rappresentano una novità vantaggiosa nel panorama terapeutico moderno. Sono realizzati sul modello dell’originator con lo stesso principio, se non addirittura migliorando la qualità produttiva, una volta che scade il brevetto del farmaco originale. La qualità, infatti, è determinata principalmente dal processo di produzione e dai controlli delle autorità competenti. “Un farmaco biosimilare […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Mare e montagna: le passeggiate ideali per gambe, caviglie e ginocchia

In vacanza è sempre bello ritrovare il piacere e il tempo per fare qualche passeggiata in più. Ecco le raccomandazioni dell’ortopedico per affrontare le camminate in acqua, sulla sabbia e in montagna per potenziarne l’effetto sulle articolazioni e per evitare movimenti distratti che possono rivelarsi pericolosi. “Muoversi sempre e comunque, ma con un occhio di […]

Leggi tutto