Consumare aglio crudo riduce il rischio di cancro al polmone

aglioL’aglio crudo può prevenire il cancro del polmone, secondo un nuovo studio cinese.

I ricercatori del Jiangsu Provincial Centre for Disease Control and Prevention hanno trovato che chi mangia aglio crudo almeno due volte a settimana, ha un minor rischio di sviluppare il cancro del polmone del 44%.

L’aglio, secondo lo studio, riduce anche del 30% il rischio di sviluppare questo tipo di cancro nei fumatori.

Lo studio è stato fatto su 1.424 pazienti affetti da cancro del polmone e su 4.500 adulti sani in Cina, nel periodo 2003-10.

L’ingrediente che potenzialmente protegge dal cancro, secondo i ricercatori, è l’allicina, che si ottiene quando l’aglio viene tagliato o schiacciato.

Non è chiaro se l’aglio cotto potrebbe essere ugualmente efficace.

Si sapeva già che l’allicina riduce l’infiammazione nel corpo e agisce come antiossidante.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista ‘Cancer Prevention Research’.

Cultura e Società Lifestyle News Salute

Mascherina: aumento dell’acne del 40% nell’ultimo anno

L’80% della popolazione ha sofferto di acne nel corso della propria vita ma indubbiamente quest’ultimo anno e mezzo è stato il peggiore. L’utilizzo della mascherina ha provocato un aumento significativo dei problemi alla pelle, soprattutto la comparsa di piccoli brufoli sul viso poiché lo sfregamento e la pressione della mascherina, combinati con la mancanza di […]

Leggi tutto
Cultura e Società Lifestyle Salute

Giornata Mondiale della Psoriasi, un invito a combattere il pregiudizio

Il 29 ottobre ricorre la Giornata Mondiale della Psoriasi. APIAFCO per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla malattia ha predisposto un invito a combattere il pregiudizio che la psoriasi sia una malattia contagiosa, con le armi dell’ironia e della creatività. La campagna di sensibilizzazione “Niente distanza, siamo psoriasici” viaggia sul sito web e sui canali social Facebook […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

HIV: gravidanza sicura per mamma e figlio

Le conquiste degli ultimi anni nell’ambito dell’HIV hanno sancito lo storico successo dell’evidenzia scientifica dello U=U, Undetectable=Untransmittable: l’HIV non viene trasmesso sessualmente se la viremia del partner HIV positivo è persistentemente non determinabile nel sangue, grazie alla corretta assunzione di un’efficace terapia antiretrovirale. Un passaggio che permette di considerare l’HIV un’infezione cronica. Recenti studi rivelano […]

Leggi tutto