Morto in modo inquietante Victor Sedov, violinista del Bolshoi di Mosca

BOLSHOIAncora una storia inquietanti accaduta nel leggendario Teatro Bolshoi di Mosca.

Un violinista, che aveva lavorato in teatro per 40 anni, è morto cadendo nella fossa dell’orchestra, da un’altezza di circa sei metri.

Martedì, il violinista, che si chiamava Victor Sedov, era entrato nell’area non illuminata della fossa, apparentemente credendo che il fondo fosse a livello del piano terra, come prima della ricostruzione del teatro.

Alle 14:30 di martedì, un dipendente del teatro, mentre stava facendo un giro di routine, aveva, poi, trovato Sedov sdraiato e incosciente sul pavimento di cemento della fossa.

Dopo il ritrovamento il violinista, 64 anni, era stato portato all’ospedale Sklifosovsky, in cui è morto mercoledì.

Altri episodi inquietanti hanno interessato il Bolshoi negli ultimi tempi.

Nel mese di gennaio un sicario assoldato da uno dei ballerini del Bolshoi aveva aggredito il capo del balletto, Sergei Filin, accecandolo con l’acido.

Cultura e Società News Scuola Varie

Decolonizzare l’educazione attraverso l’arte

Un nuovo progetto europeo guidato dall’Università Iuav di Venezia, finanziato dal bando per progetti di cooperazione europea 2020 I dati sull’accesso all’educazione universitaria in Europa denotano una sottorappresentazione delle minoranze, in particolare di studenti con background migratorio di prima e seconda generazione, nonostante questi rappresentino uno dei segmenti più dinamici della popolazione scolastica in termini […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Varie

Walter Ricciardi, tra 2 o 3 settimane lockdown generalizzato?

Domenica, un’ampia riflessione di Walter Ricciardi, direttore scientifico del Festival della Salute Globale (9 al 15 novembre 2020) assieme con Stefano Vella, su Covid19, vaccino e lockdown: “Sicuramente tutto il 2021 sarà un anno dedicato alla battaglia contro il virus. Sappiamo per certo che una pandemia finisce quando tutti i paesi del Mondo non registrano […]

Leggi tutto
Varie

Ripresa: serve più sostenibilità e rispetto dell’ambiente

Più sostenibilità e rispetto dell’ambiente per aumentare la resilienza dell’industria tricolore, ma senza un quadro normativo chiaro, l’Italia rischia di perdere il treno della ripresa A cura di Riccardo Porro, Chief Operations Officer di Cariplo Factory La pandemia da Coronavirus ha messo a nudo la fragilità del nostro modello di sviluppo economico rendendo evidenti due […]

Leggi tutto
News IN DIES