Alcuni antidolorifici aumentano il rischio di ictus e infarto

antidolorificiLe persone che fanno uso di alcuni antidolorifici per un periodo prolungato di tempo possono avere un aumentato rischio di avere un attacco di cuore, secondo un nuovo studio britannico.

Alcuni antidolorifici comunemente utilizzati e noti come FANS, farmaci anti-infiammatori non steroidei, come, ad esempio, l’ ibuprofene, ‘aumentano il rischio di malattie cardiovascolari, causando in media, circa il tre per cento di attacchi di cuore in più in un anno, di cui uno fatale.

Secondo Colin Baigent dell’Università di Oxford, questi rischi, colpiscono prevalentemente le persone con artrite che devono assumere dosi elevate di FANS per un lungo periodo.

Un breve utilizzo di questi medicinali a basso dosaggio, acquistati senza prescrizione medica, non è molto pericoloso.

Lo studio ha coinvolto quasi 650 studi clinici, coinvolgendo più di 350.000 persone. 

I ricercatori hanno riscontrato che alte dosi di ibuprofene e diclofenac aumentano il rischio di un evento cardiaco, come un infarto o ictus, di circa un terzo. 

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista The Lancet.

In molti pazienti affetti da artrite, i FANS riducono il dolore articolare e il gonfiore in modo efficace.

Casa Lifestyle News Tecnologia

Come abiteremo nelle nostre case in futuro?

Come abiteremo nelle nostre case in futuro? Come saranno progettate e che ruolo svolgerà la tecnologia digitale? Queste domande sono alla base di Tomorrow Living, un progetto di ricerca sul futuro dell’abitare trasformato dalla tecnologia, condotto dal Huawei Milan Aesthetic Research Center e curato da Robert Thiemann, direttore di Frame magazine. Per trovare risposte abbiamo […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Long Covid: la metà dei pazienti ha sintomi due anni dopo l’infezione

Dopo due anni di pandemia abbiamo imparato a convivere con il Covid-19, ma oggi sappiamo di più sugli effetti a lungo termine. Secondo il più lungo studio di follow-up fino effettuato pubblicato sul Lancet Respiratory Medicine, la metà dei pazienti che sono stati ricoverati in ospedale ha ancora almeno un sintomo due anni dopo l’infezione […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Allergie primaverili, quanto incidono sugli occhi?

Con l’’arrivo del caldo e della bella stagione arrivano anche le allergie primaverili; questo periodo dell’anno è infatti quello con la maggior produzione di pollini da parte delle piante, che si concentrano nell’aria e possono far nascere le temute reazioni allergiche. Anche se in generale si parla di allergie primaverili questo termine di solito si […]

Leggi tutto