Ripristinano l’udito nei topi affetti da sordità genetica

Alcuni ricercatori svizzeri e americani sono riusciti a ripristinare l’udito in alcuni topi affetti da alcune forme di sordità genetica.

Jeffrey Holt, ricercatore al Children Hospital di Boston e professore associato della Harvard Medical School, ha detto che le prove cliniche sul nuovo sistema di ripristino dell’udito potrebbero cominciare entro cinque-dieci anni.

Con l’aiuto degli scienziati del laboratorio di Patrick Aebischer della scuola di Losanna, i ricercatori Usa hanno studiato uno dei 70 geni noti che causano sordità se hanno delle mutazioni. Questo gene, chiamato TMC1, è coinvolto nel 4-8% dei casi di sordità di origine genetica.

Questa ricerca potrebbe aprire la strada per l’uso della terapia genica nelle persone che soffrono di perdita dell’udito a causa di mutazioni genetiche.

Le buone abitudini alimentari potrebbero ridurre la perdita dell'udito tra le donne che hanno più
La perdita dell'udito nelle persone anziane provoca disabilità e può peggiorare una serie di complicazioni
Una dieta sana può fare molto di più, che far perdere il peso. Un nuovo
L’intervento al St. Paul Hospital di Addis Abeba Milano - Fondazione Akusia Onlus ha sostenuto il