Papa Francesco: non esistono leader a vita, si scade anche nella Chiesa

La Chiesa cattolica non dovrebbe avere dei leader a vita, poiché corre il rischio di sembrare controllata da una dittatura, ha detto venerdì papa Francisco, 78 anni, asserendo che sarebbe disposto a dimettersi come capo di 1,2 miliardi di cattolici nel mondo, se necessario, per salute o altri motivi.

Cerchiamo di essere chiari. L’unico che non può essere sostituito nella Chiesa è lo Spirito Santo, ha detto il Pontefice argentino davanti a circa 30.000 persone riunite in Piazza San Pietro.

“Lo Spirito Santo – ha spiegato – è l’unico di cui non si può fare a meno”.

“Non esistono leader a vita, si scade anche nella Chiesa”, ha precisato, osservando che “nessuno è indispensabile”, “neppure nella Chiesa”.

“Tutti i servizi nella Chiesa è conveniente che abbiano una scadenza e che non ci siano leader a vita”, ha sottolineato papa Francesco.

In occasione della canonizzazione di madre Teresa, papa Francesco ha invitato 1500 poveri a pranzo.
Madre Teresa di Calcutta sarà canonizzata e diventerà una santa della Chiesa cattolica durante una
Papa Francesco ha detto domenica di seguire "con profonda attenzione" i lavori della Conferenza COP21
Papa Francesco lunedì ha lasciato Bangui per Roma, alla fine di un tour in Africa