Anche bere moderatamente fa male alle donne e agli anziani

Contrariamente a quel che si pensa, anche piccole quantità di alcol possono danneggiare la funzione del cuore delle donne, secondo un nuovo studio.

Il consumo moderato di alcol è stato finora considerato innocuo e persino positivo, ma i ricercatori del Brigham and Women’s Hospital (BWH) di Boston sono giunti a un risultato contrario, almeno per quanto riguarda il consumo moderato di alcol tra le persone anziane e soprattutto tra le donne.

Il consumo moderato di alcol può danneggiare il cuore degli anziani e ha un effetto particolarmente negativo sulla funzione del cuore femminile, hanno trovato i ricercatori, dopo uno studio, fatto su oltre 4.400 adulti dell’età media di 76 anni.

I ricercatori hanno utilizzato l’ecocardiografia per la determinazione della dimensione, della struttura e del movimento delle varie parti del cuore. Con l’aiuto di essa, hanno scoperto che le donne le quali avevasno consumato una bevanda alcolica al giorno avevano una leggera riduzione della funzione cardiaca . Un danno della parete del ventricolo sinistro si evidenziava con un consumo di più di due bevande al giorno, negli uomini.

Lo studio ha trovato che le donne sono più sensibili degli uomini agli effetti tossici dell’alcol. In esse, già con il consumo di una bevanda alcolica, come una grande birra, un bicchiere di vino o un bicchierino di superalcolici, al giorno, si alterava la funzione del cuore.

Lo studio pubblicato sulla rivista “Circulation: Cardiovascular Imaging” dice che le persone anziane e soprattutto le donne devono stare attente all’alcol.

Potrebbero interessarti anche...