Si è schiantato in Siberia il missile russo Proton M

Il missile russo Proton M che trasportava un satellite messicano si è schiantato in Siberia, subito dopo il lancio, sabato.

Il missile, che portava il satellite MexSat-1, ha avuto un problema circa 500 secondi dopo il lancio dal Cosmodromo di Baikonur in Kazakhstan, a 160 km di altitudine.

Secondo l’Agenzia spaziale federale russa, Roscosmos, il satellite messicano dovrebbe essersi bruciato in atmosfera, ma alcuni suoi frammenti potrebbero cadere nella regione di Chita.

Roscosmos lancia un numero particolarmente alto di razzi ogni anno, la maggior parte dei quali completa la missione con successo.

Ora, l’agenzia spaziale russa, dopo l’incidente, ha sospeso tutti i lanci finché non saranno scoperte le cause del malfunzionamento.

"Mollivirus sibericum": questo è il nome di un nuovo tipo di virus gigante scoperto nei
Un bisonte mummificato che si crede risalga a più di 9.000 anni fa, è stato
Un virus gigante, vecchio più di trentamila anni, è stato scoperto in uno strato di