L’inquinamento è dannoso per il cervello dei bambini

I bambini che vivono nelle città e negli ambienti inquinati mettono a rischio il loro cervello, secondo un nuovo studio, il quale ha trovato che l’inquinamento dell’aria può causare perdita della memoria a breve termine e può abbassare il Quoziente Intellettivo.

I cambiamenti metabolici cerebrali indotti dallo smog, secondo questa ricerca, possono portare a un’accelerazione dei cambiamenti neurodegenerativi.

Lo studio, fatto nell’Università del Montana e pubblicato su ‘Jama Psychiatry’, ha trovato che lunghe esposizioni ad alte concentrazioni di inquinanti atmosferici, come le polveri sottili, aumentano il rischio di avere cambiamenti neurodegenerativi e infiammazione del cervello o, anche, di sviluppare le malattie di Alzheimer e di Parkinson.

Lo smog? Ora in Italia si controlla con le api, grazie ad arnie-laboratori per misurare
Vivere vicino a una strada trafficata potrebbe aumentare la probabilità di sviluppare la demenza, secondo
Ha fatto discutere in Internet una foto di Mark Zuckerberg postata su Facebook. Il CEO
Le malattie polmonari sono in crescita anche in Italia. Colpa del fumo e dell'aria inquinata.