Alcuni rumori acuti producono le convulsioni nei gatti anziani

Un’indagine internazionale ha trovato che alcuni suoni acuti causano le convulsioni nei gatti, specialmente in quelli anziani. Lo stridio del tintinnio di un cucchiaio contro una ciotola di ceramica o il rumore della carta stagnola può essere sufficiente.

La ricerca realizzata dagli specialisti veterinari di Neurologia del Regno Unito e degli Stati Uniti, su richiesta del gruppo “International Cat Care” hanno fatto uno studio pubblicato sul “Journal of Feline Medicine and Surgery”.

Quando certi suoni disturbano i gatti, gli animali possono perdere coscienza, hanno un irrigidimento del corpo e movimenti agitati per diversi minuti. I veterinari hanno soprannominato questa malattia Epilessia riflessa da sindrome felina audiogenica.

Tra i gatti di razza, il gatto birmano sembra essere di gran lunga il più colpito. Inoltre, questa sindrome colpisce i gatti più vecchi che hanno una media di 15 anni.

I suoni che più spesso causano questa sindrome sono lo stridio di una lastra di metallo, il tintinnio di un cucchiaio di metallo, il colpire una ciotola di ceramica, l’accartocciare un foglio di plastica, di carta o un sacchetto, il rumore fatto digitando su una tastiera, il rumore delle monete o delle chiavi, il colpire un chiodo con un martello e anche solo lo sbattere della lingua del proprietario del gatto.

Potrebbero interessarti anche...