Sarà mutuabile la mano artificiale stampata in 3D

E’ italiana la prima mano artificiale stampata in 3D che costa all’incirca quanto uno scooter e sarà disponibile nel 2017.

L’arto artificiale è frutto di un progetto dell’Inail e di Iit, l’Istituto italiano di tecnologia, e non prevede operazioni invasive: è facilmente indossabile sull’arto amputato.

E’ leggero, fatto di plastica e metallo, pesa meno di mezzo chilo e riproduce l’85% delle prese di una vera mano.

Oltre a costare solo qualche migliaio di euro, la nuova mano, probabilmente sarà inserita tra i prodotti compresi nei livelli essenziali di assistenza a carico del Servizio sanitario nazionale.

E’ dunque una mano che tutti potranno permettersi di avere, in caso di bisogno.

Barilla vuole realizzare per i suoi clienti una macchina personalizzabile da utilizzare a casa per
Una protesi che addirittura restituisce la sensibilità ad un arto sembra qualcosa di fantascientifico, eppure
Un gruppo di scienziati tedeschi ha creato una mano robotica con sensibilità umana utilizzando una