I giovani non rinunciano agli SMS neanche sotto la doccia o a un funerale

Una ricerca della Penn State Harrisburg university pubblicata sulla rivista ‘Social Science Journal’, ha trovato che i giovani universitari inviano messaggi col telefonino più di 100 volte ogni giorno, talora anche quando si trovano in luoghi inadeguati.

Da un sondaggio che ha coinvolto più di 150 studenti di college è emerso che i giovani non rinunciano ai messaggini con lo smartphone neanche durante il sesso o quando stanno sotto la doccia, partecipano a un rito religioso o anche a un funerale.

I giovani coinvolti nello studio hanno riconosciuto che mandare SMS mentre si parla con qualcuno o si sta in un posto inadeguato non è la cosa giusta da fare, ammettendo tuttavia di aver mandato messaggi, comunque, troppo.

Secondo i ricercatori, c’è qualcosa di gratificante nel mandare e nel ricevere SMS nei momenti inadeguati, è un po’ come quando si sta a dieta e si manggia una torta, pur sapendo di non doverlo fare.

Potrebbero interessarti anche...