Un profilo metabolico del sangue predice il cancro al seno

Un nuovo test del sangue può predire se una donna avrà il cancro al seno nei successivi due – cinque anni, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista ‘Metabolomics’.

Si tratta di un metodo migliore della mammografia, che può essere utilizzata solo quando la malattia si è già verificata,” hanno detto gli autori dello studio, fatto nell’Università di Copenhagen, in Danimarca.

Mentre una mammografia può rilevare il cancro al seno con una sensibilità del 75 per cento, il nuovo profilo metabolico del sangue è in grado di prevedere la probabilità che una donna sviluppi il cancro al seno entro i prossimi due o cinque anni con una sensibilità dell’80 per cento.

La ricerca ha coinvolto 57.000 donne danesi, seguite per oltre 20 anni, ha trovato che un insieme di biomarcatori e le loro interazioni, possono predire lo sviluppo del cancro al seno.

"I Linfomi non Hodgkin di tipo aggressivo sono neoplasie che con la terapia corrente si
A Roma il convegno “Dieta giapponese e prevenzione oncologica”. Proprio la dieta giapponese, insieme a quella
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha pubblicato il report Supporting Women With Cancer, presentando
Una nuova imbarcazione, per l’esattezza una Dragon Boat, da destinare sia a uso sportivo ma