Gli effetti ansiolitici e ipotensivi della lavanda

I fiori di lavanda sono noti per le loro proprietà sedative, digestive e ansioliticche. In infusione o aggiunti all’acqua del bagno, aiutano a combattere la stanchezza quotidiana.

La lavanda contiene un olio essenziale, che ha potenti proprietà antimicrobiche e antisettiche. È particolarmente efficace per la sua azione ipotensiva e per i suoi effetti sedativi, dato che agisce sul sistema nervoso centrale.

Prescritta in infusione in caso di nervosismo, disturbi del sonno e per combattere la mancanza di appetito o i problemi intestinali di origine nervosa, la lavanda macerata nell’alcol e applicata localmente, aiuta a combattere le infezioni della pelle e le punture degli insetti. Infine, nella balneoterapia, agisce sui problemi circolatori.

Le erbe comuni, tra cui la lavanda, il finocchio e la camomilla, sono state a
Solleticare l'orecchio con una piccola corrente elettrica potrebbe rallentare il processo di invecchiamento negli over
Se si vuole stimolare la memoria il profumo di un po' di rosmarino può essere