Nuovo trapianto di faccia in Spagna

Nuovo trapianto di faccia in Spagna. Nell’ospedale Vall d’Hebron, a Barcellona, è stato effettuato un intervento di alta complessità su un paziente che soffriva di una deformazione progressiva del volto, a causa di un tumore.

Un team interdisciplinare dell’ospedale guidato da Joan Pere Barret, ha ricostruito con il trapianto i due di terzi del viso, con un nuovo collo, bocca, lingua e faringe.

Il paziente aveva una voluminosa malformazione arterovenosa che gli aveva deformato i tessuti del viso e provocavano importanti alterazioni funzionali, come problemi di vista, di parola e rischio di grave sanguinamento.

Al paziente operato in Spagna nel mese di febbraio sono stati rimossi il tumore e il tessuto deformato, ed è stato ricostruito il viso con un trapianto.

In Nord America la Mayo Clinic e la Harvard Medical School avevano considerato il caso inoperabile.

L’intervento è durato 27 ore e ha coinvolto 45 professionisti dal centro medico.

Dopo l’operazione il paziente si è ripreso e ora sta a casa.

E’ il secondo trapianto di faccia che avviene nell’ospedale di Barcellona, dopo quello effettuato nell’aprile 2010 su Oscar, che oggi conduce una vita normale, dopo aver ricevuto tutta la pelle e i muscoli del viso, il naso, le labbra, la mascella superiore, tutti i denti, il palato, gli zigomi e la mandibola.

Oscar, prima, a causa di un incidente, aveva difficoltà a respirare, parlare, deglutire e doveva respirare e nutrirsi artificialmente.

Un nuovo studio i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of Personality and Social
In America un uomo che ha fatto un trapianto facciale ha incontrato la moglie del
Negli Stati Uniti, al Massachusetts General Hospital, è stato effettuato il primo trapianto di pene.