Trapianto di un cuore morto riuscito in Gran Bretagna

Nel Regno Unito, alcuni chirurghi hanno completato il primo trapianto di un cuore prelevato da un cadavere. E’ stato il primo intervento di questo genere in Europa.

A portare a termine l’innovativo intervento sono stati i medici del Papworth Hospital nel Cambridgeshire, all’inizio di questo mese.

Il cuore è stato impiantato sul 60enne Huseyin Ulucan, diventato il primo europeo ad aver avuto il trapianto di un cuore proveniente da un donatore morto.

L’ospedale ha detto che l’uomo sta facendo progressi, dopo aver trascorso solo quattro giorni in ospedale, nell’unità di terapia intensiva.

Vista la scarsità di donatori, si pensa che usando i cuori delle persone morte si potrebbero aumentare gli interventi risparmiando centinaia di vite umane.

Solitamente si trapiantano i cuori ancora in funzione prelevati dai pazienti in stato di morte celebrale.

A Papworth, però, hanno sviluppato una nuova tecnica, non utilizzata altrove nel mondo, per poter utilizzare i cuori dei donatori morti.

“Sto bene. Prima del trapianto riuscivo a malapena a camminare. Ora mi sento ogni giorno più forte”, ha detto alla Bbc Huluseyin Uca, un meccanico che vive in un quartiere a nord di Londra.

Un uomo nero ha subito un trapianto del pene donato da un bianco. Si tratta
Un anno fa, Patrick Hardison, un uomo di 42 anni, era stato sottoposto al trapianto
Un uomo del Michigan che aveva vissuto con un cuore artificiale  nel suo zaino per
Negli Stati Uniti, al Massachusetts General Hospital, è stato effettuato il primo trapianto di pene.