Medico si risveglia da coma: ha scordato 12 anni di vita

Un incidente d’auto, un ictus, il coma, il risveglio, e…un brutto scherzo: cancellati 12 anni di vita e di ricordi.

Il protagonista di questa vicenda è il medico lodigiano Pierdante Piccioni, tornato al lavoro all’ospedale di Codogno (Lodi), dopo la lunga malattia e un’altrettanto lunga riabilitazione, che ha comopreso un periodo di studio.

Il medico, quando si è risvegliato, dopo il coma, credeva di essere nel 2001. Fortunatamente erano ancora nella sua memoria le conoscenze mediche, per cui il dottore ha avuto bisogno solo di un periodo di aggiornamento, essendo indietro di dodici anni con i ricordi.

Ma il trauma è stato grande, quando, al risveglio dal coma, si è visto invecchiato e ha visto sui suoi cari i segni del tempo trascorso, che per lui era inesistente.

L’uomo, medico di emergenza, aveva avuto un incidente, mentre tornava a casa dal lavoro, il 31 maggio 2013.

Nella mente di Piccioni, nato nel 1959, ora, mancano 12 anni di ricordi. Obama, la caduta delle Torri Gemelle, l’avvento dell’euro, il Papato di Benedetto XVI, il fatto che fosse diventato primario a Lodi… non fanno più parte della sua storia personale.

Ma, tutto è bene quel che finisce bene e il dottore è tornato dai suoi pazienti.

Siamo davvero così legati ai nostri ricordi più cari? O potremmo tranquillamente farne merce di
Bere per dimenticare è un'illusione. In effetti l'alcol non solo non cancella i brutti ricordi,
"Non andare a letto arrabbiato", dice un antico consiglio. Ora, un nuovo studio ha dimostrato
I malati di Alzheimer potrebbero non aver perso i loro ricordi, ma avere solo difficoltà