Bere caffè protegge dalla sclerosi multipla

Uno studio fatto negli Stati Uniti e in Svezia ha rivelato che bere parecchie tazze di caffè al giorno riduce il rischio di sclerosi multipla.

Il consumo di caffeina è già stato collegato a un rischio ridotto della malattia di Parkinson e di Alzheimer. Ora questo nuovo studio ha trovato dei potenziali effetti protettivi della caffeina contro la sclerosi multipla.

Fatto nella Johns Hopkins University, lo studio è stato pubblicato sul sito dell’American Academy of Neurology.

I ricercatori hanno analizzato uno studio svedese fatto su 1629 persone con sclerosi e altri 2807 soggetti sani. Hanno esaminato anche i dati di una ricerca fatta negli Stati Uniti, su 1159 persone affette da sclerosi e 1172 altre persone sane.

Dopo aver preso in considerazione fattori, quali età, sesso, indice di massa corporea e abitudini di esposizione al sole, gli studiosi hanno trovato che coloro i quali non avevano bevuto caffè avevano avuto una volta e mezzo di più la probabilità di sviluppare la sclerosi multipla rispetto a chi aveva bevuto ogni giorno almeno sei tazze di caffè.

La sclerosi multipla è una malattia neurologica autoimmune cronica del sistema nervoso centrale.

Uno sportello dedicato al sostegno dei pazienti con Sclerosi Multipla (SM) e offerto da pazienti tutor, intesi
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, annuncia la IV edizione del Premio Merck in Neurologia che ha
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), i disturbi neurologici e le loro conseguenze colpiscono oltre 1 miliardo di persone in
Rinfrescare gli ambienti in cui soggiorna, garantire un’adeguata idratazione, bilanciare la dieta è necessario per