Bologna: gravissima la neonata con la meningite non diagnosticata

E’ gravissima e in condizioni disperate la bambina affetta da meningite, non diagnosticata, quando la piccola si era sentita male, il 16 febbraio scorso.

La piccola, che ha solo 40 giorni, ora è ricoverata da una settimana all’ospedale Sant’Orsola di Bologna. E’ in coma e con un’emorragia cerebrale in corso. I medici non sperano di poterla salvare.

La neonata precedentemente era stata dimessa dall’ospedale Maggiore di Bologna dove i medici le avevano diagnosticato una semplice influenza, con febbre di natura gastroenterica o respiratoria.

La piccola, però, nel pomeriggio dello stesso giorno, il 16 febbraio, si era aggravata ed era stata portata al Sant’Orsola, dove i medici le avevano diagnosticato la meningite.

I genitori della neonata, ora, stanno pensando di sporgere una denuncia contro l’ospedale Maggiore di Bologna, il quale, però sostiene che la mattina del 16 febbraio il quadro clinico della bambina non faceva pensare a una possibile meningite.

I sanitari di Bologna hanno posto alla pubblica attenzione, l'allarme diabete giovanile. Questa grave patologia
Sconcerto e stupore tra i stessi medici, quando sabato al Sant'Orsola di Bologna hanno operato
Chirurgia ad alta specializzazione al policlinico Sant’Orsola di Bologna, E' arrivato il robot 'Hal’, uno