Facebook alimenta la gelosia e può scatenare la depressione

Gli utenti di Facebook possono essere a aumentato rischio di depressione, secondo un nuovo studio.

Spiare i profili altrui, come avviene, per esempio, tra le coppie separate, può avere gravi conseguenze sulla salute mentale, perché spesso produce sentimenti di gelosia.

Facebook, secondo gli esperti, può essere un’attività divertente e sana quando il social network si usa per mantenere il contatto con la famiglia e gli amici e per condividere gli aspetti interessanti e importanti della vita, ma può anche innescare facilmente sentimenti di gelosia e rappresentare un pericolo per la salute mentale.

E’ emerso da uno studio, pubblicato su “Computers in Human Behavior” e condotto da alcuni scienziati degli Stati Uniti e di Singapore su 700 studenti, che spiare le vicende altrui alimenta la gelosia, ad esempio quella legata a una vacanza costosa, una nuova auto, una nuova casa e una nuova felice relazione.

Un albero ogni 50 post sui social con #unalberoè da destinare alle aree bisognose di
In occasione della Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi Indifesa, Terre des Hommes lancia i risultati dell’indagine effettuata
Si parla di numeri che si moltiplicano si è partiti da 20 imprenditori e in
L'uso dei social network, come Facebook, Instagram e Twitter, rende i giovani più ansiosi e